Poste Italiane e Regione donano 25 pc alle scuole delle 5 province

L'iniziativa nell'ambito del progetto "Computer Insegna", finalizzato all'insegnamento individualizzato degli alunni con disabilità per favorire l'integrazione scolastica, lavorativa e sociale

Si è tenuta stamattina presso la sede della Giunta regionale a Palazzo Raffaello, sotto il patrocinio della Regione Marche, la consegna da parte di Poste Italiane di 25 computer rigenerati nelle loro componenti hardware a 18 istituti scolastici dislocati in tutte e 5 le province marchigiane che hanno aderito al protetto “Computer Insegna”. Alla presenza dell’assessore regionale ai Servizi Sociali Luigi Viventi e del responsabile Polo Tecnologico Area Centro nord di Poste Italiane Ing. Roberto Scarani, il Dirigente dei servizi politici e sociali per la Regione Paolo Mannucci e il Responsabile dell’Ufficio Scolastico Regionale Area Disabilità Giovanni Soldini, hanno presentato il Progetto “Computer Insegna”, finalizzato all’insegnamento individualizzato degli alunni con disabilità.
Il software (realizzato nell’ambito delle attività del Centro regionale di ricerca e documentazione sulle disabilità) viene gestito dalla Regione, sviluppato con la collaborazione dell’Ufficio scolastico regionale e consente di valutare le potenzialità dell’alunno diversamente abile attraverso l’utilizzo del computer nella didattica.

“Questa iniziativa  - ha sottolineato Viventi nel portare i saluti della giunta regionale - rappresenta la sinergia tra enti. Il fare rete soprattutto in questo momento è indispensabile perché sviluppa il sentimento di appartenenza alla comunità. Un ringraziamento a Poste italiane che  mette a disposizione attrezzature tecnologiche, appositamente rigenerate,  per favorire l’utilizzo di un software rivolto agli insegnati che svolgono attività didattica a persone con disabilità. E’ un progetto semplice, ma concreto e di grande valore in grado di dare aiuto agli altri, agevolando al meglio le persone“.

“Poste Italiane – ha dichiarato Scarani - sviluppa un impegno continuo nel promuovere iniziative come questa a favore di istituzioni pubbliche ed enti non lucrativi impegnati in progetti di solidarietà sociale. Il riuso di risorse disponibili, rigenerate e completamente efficienti è per la nostra azienda, che ha continuamente bisogno di un rinnovamento del proprio parco tecnologico, un traguardo importante: il molto di pochi diventa così tanto per i tanti. E ringraziamo la Regione Marche che ci ha appoggiato ed aiutato a rendere evidente il concetto, sempre più importante al giorno d’oggi di “Fare Rete”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento