Cittadina modello trova un portafogli e lo porta ai carabinieri: «Neppure un grazie»

Il mancato ringraziamento è solo un piccolo neo e lo dice la stessa donna che ha dato prova di civiltà. Il borsello è stato consegnato ai carabinieri

Foto di repertorio

Ha trovato un portafogli dimenticato sulla tettoia di un rifornitore di benzina a Jesi e a dirle cosa fare è stato il senso di civiltà. Elisabetta Massani ha consegnato il borsello ai carabinieri di Jesi, dentro c’erano 60 euro ma anche documenti e carte di credito. «Certo, una telefonata di ringraziamento dal proprietario me l'aspettavo, non c’è stata e un po' ci sono rimasta male perché sappiamo come va il mondo- ha commentato la donna- l’ho restituito perché io sono fatta così». 

Elisabetta ha raccontato di aver notato il portafogli in un distributore di via Trieste: «Erano le 13,45, l’ho visto poggiato sulla pensilina. Ho fatto benzina, poi l’ho preso e l’ho portato ai carabinieri. Sono stati loro ad aprirlo e a tirare fuori quello che c’era- prosegue la donna- 60 euro in banconote e qualche spiccio, ma soprattutto documenti di un uomo jesino, le sue carte di credito e anche delle bollette». Elisabetta ha poi firmato i fogli che certificano la consegna, poi è tornata a casa sapendo di aver superato a pieni voti la prova civiltà. Con o senza un “grazie”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento