Le mareggiate hanno danneggiato i pontili, accesso sbarrato e corsa per i lavori

Dai tuffi (che sarebbero vietati) alla pesca, alle passeggiate: i pontili fanno parte delle estati falconaresi. Si spera nel recupero prima della stagione

Un'estate falconarese senza pontili? E' il rischio che si corre dopo la chiusura, per motivi di sicurezza, al transito dei pedoni. Out il pontile in zona Disco, quello nei pressi dell'ex piattaforma Bedetti e l'ultimo all'altezza del cavalcavia di via Cairoli. Sono state le mareggiate di dicembre 2018 e gennaio 2019 a provocare i danni. Al Disco, in corrispondenza di via dei Mille, nei giorni scorsi Viva Servizi (ex Multiservizi), proprietaria del manufatto, ha apposto una rete per impedire completamente il transito di pedoni. L'installazione di rete e cartello dà attuazione a un'ordinanza del Comune, che in seguito a un sopralluogo con i tecnici di Viva Servizi e i militari della Capitaneria di porto ha preso atto della precarietà dello scolmatore nella parte terminale, una condizione strutturale che è stata accertata anche per i due pontili più a nord, chiusi anch'essi. E' stata dunque ordinata la messa in sicurezza delle strutture e data la pericolosità dei manufatti, spesso usati dai pescatori per raggiungere le scogliere, è stato deciso di rendere evidente il divieto di accesso, per evitare i rischi dovuti alla mancanza di staticità dei pontili proprio in prossimità delle barriere frangiflutti. Con una lettera successiva è stata chiesta la chiusura laterale degli scolmatori. 

I danni al manufatto della zona Disco erano emersi nelle scorse settimane, quando i tecnici di Viva Servizi avevano compiuto un sopralluogo in spiaggia e notato crepe sulla parete laterale. I tecnici hanno preso atto anche delle cattive condizioni dei pontili all'altezza degli incroci di via Flaminia con via Trieste e via Cairoli, che fanno temere ugualmente carenze di staticità specie nella parte terminale (gli ultimi 50 metri), più soggetta all'erosione e alle mareggiate. Per il pontile di via dei Mille la società Viva Servizi annuncia interventi a breve per il ripristino della staticità, mentre in prospettiva è previsto un progetto di riqualificazione complessiva. Gli investimenti sono comunque a carico di Viva Servizi, in qualità di soggetto proprietario e gestore delle reti fognarie del territorio. «Viva Servizi ha scritto al Comune assumendo l'impegno di ripristinare il pontile del Disco entro la primavera - riferisce l'assessore ai Lavori pubblici Valentina Barchiesi -. I lavori vanno eseguiti prima dell'inizio della stagione balneare, per non interferire con l'attività turistica. Solleciteremo l'avvio dei lavori affinché la società tenga fede agli impegni». Nei giorni scorsi Viva Servizi ha anche comunicato l'avvio dei lavori di manutenzione ordinaria delle strutture fognarie presenti in spiaggia, con la pulizia di vasche di sedimentazione, condotte e scolmatori a mare.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

Torna su
AnconaToday è in caricamento