Marche, spese dei gruppi consiliari: il pm chiede altri 6 mesi

Se il gip dovesse accogliere e gli inquirenti dovessero beneficiare di tutto il tempo a disposizione, l'inchiesta potrebbe esplodere in piena campagna elettorale delle Regionali 2015

Inchiesta sulle spese dei gruppi consiliari. Spuntano nuovi nomi nell’indagine della procura anconetana che, da mesi, sta studiando le carte dei rimborsi spesa dei gruppi consiliari dal 2008 al 2012. Ci sono conti di ristoranti, un convegno sulla sanità, un frigobar e un libro dal titolo: “Il segreto delle donne, viaggio nel cuore del piacere”. Spese prettamente personali che però secondo il pm Giovanna Lebboroni sarebbero state rimborsate illecitamente con le casse pubbliche della Regione. 

E mentre arrivano nuovi nomi sotto inchiesta, il pm ha chiesto una proroga di indagine per quanto riguarda il troncone dell’annualità 2010. Se il gip dovesse accogliere e gli inquirenti dovessero beneficiare di tutto il tempo a disposizione per studiare le montagne di documenti, l’inchiesta potrebbe esplodere proprio in piena campagna elettorale delle Regionali 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

  • Tragedia al cantiere, muore un operaio

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Scompare dopo la visita dal dentista, una task force per cercarlo

Torna su
AnconaToday è in caricamento