La Giornata della Memoria nel segno di Toaff, sei nuove pietre d'inciampo

L'artista Gunter Demning ha posizionato altre sei sampietrini dorati a ricordo delle vittime della shoah. In arrivo in città la figlia anconetana del rabbino

La posa delle pietre d'inciampo

Romilde e Umberto Coen in via Astagno 18,  Alberto Pacifici, via Bernabei 12, Enrica e Mose Coen, in corso Garibaldi 28 e l'antifascista  Andrea Lorenzetti in piazza Cavour 10. Sono i nomi delle vittime del genocidio ebraico e della lotta antifascista che figurano nelle sei nuove pietri d'inciampo posizionate questa mattina da Gunter Deming, l'artista che le ha ideate. I sampietrini dorati sono stati posti davanti alle abitazioni delle vittme.

È questo uno passaggi di avvicinamento alla Giornata della Memoria che sarà celebrata il 25 gennaio. Il giorno prima giovedì 24 gennaio, alle 16,30 si terrà un convegno a Villa Favorita dedicato al rabbino Elio Toaff. Vi parteciperà anche la figlia Miriam che nacque proprio ad Ancona quando il padre era rabbino capo della comunità dorica. La donna vive a Gerusalemme dal 1968 dove ha lavorato al Museo dell'arte ebraica italiana e al Museo delle terra della Bibbia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile frontale tra due auto, tragedia al tramonto: un morto e un ferito grave

  • Macabra scoperta al cimitero, neonato mummificato trovato sopra una bara

  • Tragedia in casa, trovato morto un papà di 44 anni

  • Tragico investimento in via Conca, l'uomo è morto in ospedale

  • Ucciso da un'auto davanti all'ospedale, Giuseppe era andato a trovare la moglie

  • Malore durante una partita di tennis, rianimato sul posto: è gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento