Commercianti lanciano l'allarme: «Riqualificare Piazza d'Armi contro abusivi e illegalità»

Confartigianato chiede migliori condizioni per le imprese che lavorano al Piano. Plauso dell'associazione alla polizia contro i parcheggiatori abusivi

il mercato di piazza d'Armi

Riqualificare Piazza d’Armi per contrastare abusivismo ed illegalità. E’ quanto chiede Confartigianato che si è già attivata per proporre le proprie idee e soprattutto le esigenze delle imprese. Secondo Paolo Longhi, presidente territoriale dell'associazione «è fondamentale che le imprese siano coinvolte sin dalla fase di progettazione e che siano parte attiva nella stesura dei progetti che verranno presentati al Comune per la riqualificazione della
Piazza. Proseguiremo con una serie di incontri conoscitivi, per far capire ai tecnici interessati a presentare i progetti, quali sono le reali esigenze e i problemi che le imprese vivono giornalmente in un zona ormai degradata dove abusivismo e illegalità gravano sul tessuto sociale ed economico».

Un quadro davvero a tinte fosche quello che Confartigianato dipinge del Piano. «Imprese che continuano a ribadire l'esigenza di un intervento imminente di manutenzione sui servizi igienici, un controllo dei parcheggiatori che minacciano i clienti e soprattutto di riorganizzazione degli spazi in funzione delle postazioni realmente occupate oggi dai banchi» si legge in una nota. Proprio nei giorni scorsi le forze dell'ordine hanno controllato la situazione rispetto alla presenza di parcheggiatori abusivi: tra gli obiettivi sensibili anche in piazza D'Armi. «Non possiamo - conclude Luca Casagrande responsabile della categoria commercio di Confartigianato - continuare a far finta che vada tutto bene e rimandare la riorganizzazione all'uscita del bando di riqualificazione per Piazza D’Armi. Sono necessari interventi sui regolamenti che possano migliorare la situazione degli operatori oggi e permettere loro di arrivare ai tempi di realizzazione della ristrutturazione del mercato in condizioni dignitose e meno approssimative di quanto oggi il mercato permetta».

Potrebbe interessarti

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

  • Spiagge last minute a prezzi stracciati: basta un click con la startup anconetana

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • Malore fatale mentre torna a casa dal lavoro, muore accasciato sul volante

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

  • Lo sterzo si blocca, si schianta contro un'auto e si ribalta: un ferito

  • Taroccavano le auto per rivenderle a km zero, sgominata banda di truffatori

Torna su
AnconaToday è in caricamento