Sequestrati al porto due pesce spada, la Guardia costiera li dona in beneficenza

Attesa la commestibilità del prodotto, il pesce è stato devoluto in beneficenza alla mensa dei poveri “Opera Padre Guido” di Ancona

Durante il controllo delle catture accessorie (by-catch) effettuate dai pescherecci ormeggiati in zona Mandracchio del porto di Ancona, la Guardia Costiera ha sequestrato due esemplari di “pesce spada” (denominazione scientifica Xiphias gladius), poiché l’unità da pesca aveva superato la quota di cattura massima prevista di 250 chilogrammi.

Il prodotto ittico, già eviscerato e pronto per essere commercializzato, è stato sottoposto a verifica da parte dei consulenti veterinari dell’Azienda Sanitaria Regionale, i quali lo hanno dichiarato idoneo al consumo umano. Attesa la commestibilità del prodotto, il pesce è stato devoluto in beneficenza alla mensa dei poveri “Opera Padre Guido” di Ancona. Ai trasgressori è stata elevata una sanzione amministrativa di € 4.000,00.

Potrebbe interessarti

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Quando il freddo rovina il gusto: i cibi da tenere fuori dalla portata...del frigo

  • Il barbecue perfetto è quello fai da te: come costruirlo in poche mosse

I più letti della settimana

  • L’extra lusso fa tappa ad Ancona, in porto c'è il "Pelorus": è l'ex yacht di Abramovich

  • Cade dal tetto della sua azienda, Claudio ha lottato ma non ce l'ha fatta

  • Panico in città, crolla un solaio: soccorsi al lavoro per cercare persone sotto le macerie

  • Calci e pugni contro la compagna e la figlia: arrestato dopo il raptus di gelosia

  • Incrocio maledetto, il furgoncino la centra mentre passeggia: ragazza in ospedale

  • Accoltellato davanti la fiera del fumetto, choc in città: corsa in ospedale

Torna su
AnconaToday è in caricamento