Sequestrati al porto due pesce spada, la Guardia costiera li dona in beneficenza

Attesa la commestibilità del prodotto, il pesce è stato devoluto in beneficenza alla mensa dei poveri “Opera Padre Guido” di Ancona

Durante il controllo delle catture accessorie (by-catch) effettuate dai pescherecci ormeggiati in zona Mandracchio del porto di Ancona, la Guardia Costiera ha sequestrato due esemplari di “pesce spada” (denominazione scientifica Xiphias gladius), poiché l’unità da pesca aveva superato la quota di cattura massima prevista di 250 chilogrammi.

Il prodotto ittico, già eviscerato e pronto per essere commercializzato, è stato sottoposto a verifica da parte dei consulenti veterinari dell’Azienda Sanitaria Regionale, i quali lo hanno dichiarato idoneo al consumo umano. Attesa la commestibilità del prodotto, il pesce è stato devoluto in beneficenza alla mensa dei poveri “Opera Padre Guido” di Ancona. Ai trasgressori è stata elevata una sanzione amministrativa di € 4.000,00.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Minacce social alla Fondazione Scarponi e al fratello del campione, denunce in arrivo

  • Cronaca

    Allarme rosso per le api, apicoltori costretti a nutrirle per sventare la strage

  • Cronaca

    La Riviera del Conero tra i luoghi più amati d'Italia, lo dice PaesiOnLine

  • Cronaca

    Precipita dal balcone sotto gli occhi dei vicini, donna in gravissime condizioni

I più letti della settimana

  • Mangiare pesce ad Ancona, i migliori 10 ristoranti del 2019: la classifica

  • Stroncata da una malattia, muore a 19 anni

  • Dalle Dolomiti al Conero in 4 ore, ecco il nuovo Frecciargento per l'estate

  • Dramma della solitudine: trovato senza vita in cucina, era morto da almeno 10 giorni

  • Si schianta all'incrocio sotto gli occhi di un amico, grave un quindicenne

  • Mangiare carne ad Ancona, la classifica dei migliori 5 steakhouse del 2019

Torna su
AnconaToday è in caricamento