Sequestrati al porto due pesce spada, la Guardia costiera li dona in beneficenza

Attesa la commestibilità del prodotto, il pesce è stato devoluto in beneficenza alla mensa dei poveri “Opera Padre Guido” di Ancona

Durante il controllo delle catture accessorie (by-catch) effettuate dai pescherecci ormeggiati in zona Mandracchio del porto di Ancona, la Guardia Costiera ha sequestrato due esemplari di “pesce spada” (denominazione scientifica Xiphias gladius), poiché l’unità da pesca aveva superato la quota di cattura massima prevista di 250 chilogrammi.

Il prodotto ittico, già eviscerato e pronto per essere commercializzato, è stato sottoposto a verifica da parte dei consulenti veterinari dell’Azienda Sanitaria Regionale, i quali lo hanno dichiarato idoneo al consumo umano. Attesa la commestibilità del prodotto, il pesce è stato devoluto in beneficenza alla mensa dei poveri “Opera Padre Guido” di Ancona. Ai trasgressori è stata elevata una sanzione amministrativa di € 4.000,00.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: info e orari

  • Bloccato sulla porta di casa, la polizia trova coltelli e una mazza: «Volevano ammazzarmi»

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento