Pesca senza regole dal mare ai mercati, multe e sequestri della Guardia Costiera

È terminata l’operazione effettuata denominata “Know fish", durante la quale sono stati intensificati i controlli sulla filiera ittica, dal mare ai principali mercati ittici della Regione

La Guardia Costiera all'opera

È terminata l’operazione effettuata su scala regionale della Guardia Costiera denominata “Know fish", durante la quale sono stati intensificati i controlli sulla filiera ittica, dal mare ai principali mercati ittici delle Marche fino alla tavola dei consumatori, al fine di scongiurare il consumo di prodotti ittici pescati e commercializzati illegalmente.

Nelle attività di controllo sono stati impiegati 85 uomini e donne, impegnati in 16 missioni svolte a mare e in attività terrestre, che hanno portato a 21 multe per un totale di 29.579,04 euro. La violazione più frequente?  La commercializzazione di prodotto ittico privo della prevista etichettatura e della sua rintracciabilità, la pesca di prodotto ittico sottomisura, l’esercizio di attività di pesca in luoghi e zone vietate, nonché la pesca in quantità superiori a quella consentita. In totale anche il sequestro di 650,60 chili di pesce. I controlli hanno anche portato al sequestro amministrativo di 60 metri di rete da pesca. Le attività di controllo proseguiranno per assicurare il rispetto delle norme e il corretto esercizio delle attività di pesca per garantire la salvaguardia della salute pubblica e la tutela delle risorse biologiche.

Il presidente della Coldiretti di Ancona Maria Letizia Gardoni ha espresso parole di apprezzamento per l'operazione: «Conoscere la provenienza del cibo è un diritto dei consumatori per il quale ci siamo battuti e sul quale non si può più tornare indietro. Ben vengano dunque i controlli di filiera e le sanzioni in caso di infrazioni come si è fatto nell’operazione della Guardia Costiera».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

Torna su
AnconaToday è in caricamento