Pegah, investita ed uccisa a Mestre: le verifiche sul semaforo

La polizia locale sta cercando di ricostruire gli attimi precedenti all'incidente che nella notte tra venerdì e sabato è costato la vita a una studentessa di 29 anni di origini iraniane

Pegah Naddafi

La vittima ha attraversato la strada senza aspettare il verde o l'automobilista è passato con il rosso? La polizia locale sta cercando di ricostruire gli attimi precedenti all'incidente che nella notte tra venerdì e sabato è costato la vita a una studentessa di 29 anni di origini iraniane, Pegah Naddafi, investita e uccisa da un'auto guidata da un 46enne di Noale in viale Vespucci a Mestre. 

Il semaforo è dotato di un sistema che rileva se e quando un pedone preme il pulsante per richiedere l'attraversamento pedonale. Nella serata dello schianto, come per tutte le altre sere, il semaforo per i veicoli era sempre verde. Scatta il rosso quando un pedone preme il pulsante per richiedere l'attraversamento a piedi. Nel caso in cui, in corrispondenza dell'orario dell'incidente, il dispositivo riveli che la 29enne aveva schiacciato il tasto, questo potrebbe essere un elemento utile alle indagini. Tuttavia non sarebbe sufficiente per dimostrare che la giovane ha attraversato aspettando il verde e, per questo, la procura valuterà una perizia tecnica sull'incidente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

CONTINUA A LEGGERE SU VENEZIATODAY

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

  • Filo diretto tra Ancona e le isole, Volotea annuncia nuove destinazioni in Sicilia e Sardegna

  • Botte da orbi tra sorelle, show sotto gli occhi del vicinato: una finisce all'ospedale

Torna su
AnconaToday è in caricamento