Le patenti inglesi erano false: denunciati due fratelli

Fermati a una settimana di distanza, dopo i controlli è emerso che avevano commesso lo stesso reato. Le auto sono state loro sequestrate

Foto d'archivio

Fratelli di sangue ma anche di contraffazione: entrambi con patenti false, fermati a una settimana di distanza. Due fratelli di 30 e 40 anni, di nazionalità bengalese, sono stati fermati dalla sezione giudiziaria della polizia locale in due rispettive occasioni ma entrambi hanno commesso lo stesso reato: erano alla guida di un'auto con patenti false. Il primo è stato controllato nei pressi di piazza Roma. Quando ha esibito la sua patente, inglese, gli agenti hanno capito che c'era qualcosa che non andava.

Da un più approfondito controllo è emerso che il documento era un falso. L'uomo è stato denunciato e il mezzo gli è stato sequestrato. Questo, la settimana scorsa. Ieri, quasi fosse un déjà vu, gli agenti hanno fermato l'altro bengalese. Sorpresi dal fatto che fosse il fratello della persona fermata la settimana prima, altrettanto increduli quando si sono resi conto che aveva commesso lo stesso identico reato. Anche per lui, denuncia e sequestro del veicolo. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Canneto e discarica attirano i ratti al centro sportivo, titolare esasperato

  • Cronaca

    Cani antidroga nelle scuole, controllati 400 ragazzi e 20 classi

  • Politica

    Arriva in città il Daspo urbano, allontanati chi danneggiano o disturbano la collettività

  • Attualità

    Giorgio attore con la valigia: «Qui il teatro è morto, aiuterò i bambini in Polonia»

I più letti della settimana

  • Torna la paura, un forte terremoto scuote il Centro Italia

  • Controlli in tutta la città, denunciato un giovane trovato con 1 grammo di hashish

  • Luoghi e miti del Conero, le 10 leggende più affascinanti della riviera

  • Minorenni adescate e violentate per girare film hard

  • La madre entra in camera per svegliarla, Beatrice è morta nel sonno

  • Sunday Times: «Dimenticate la Toscana ed andate nelle Marche, la regione segreta d'Italia»

Torna su
AnconaToday è in caricamento