Pasqua di lavoro per 5mila lavoratori pubblici marchigiani

Impegnati oltre 4.000 i dipendenti del comparto Sanità e quasi 1.000 del comparto Autonomie Locali ed ex Ipab

Sarà una Pasqua ed una settimana, caratterizzata dal ponte del 25 aprile prima e Primo Maggio poi, particolarmente intensa per i lavoratori del pubblico impiego marchigiano. Oltre 4.000 i dipendenti del comparto Sanità e quasi 1.000 del comparto Autonomie Locali ed ex Ipab ( case di riposo ) saranno impegnati anche nei giorni festivi per garantire la sicurezza e l'assistenza non solo ai cittadini marchigiani ma anche ai turisti in arrivo.

Infermieri, OSS, polizia municipale, protezione civile saranno in servizio o in reperibilità, in ogni località della nostra regione, mentre ad Ancona il periodo "caldo" continuerà sino al 4 maggio, giorno del Patrono San Ciriaco. Particolare attenzione è stata posta alla presenza operativa all'interno dei pronto soccorso, quotidianamente oggetto di lunghe file da parte dell'utenza soprattutto dopo la chiusura e trasformazione dei piccoli ospedali.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si annoda una corda al collo e si lascia andare: vigile del fuoco trovato morto in casa

  • Pizzeria a fuoco in piena notte, giallo sulle cause: chiusura forzata e danni ingenti

  • Nuovo caso di Dengue in città, scatta l'allerta: «Finestre chiuse e animali in casa»

  • E' morto Renzo Castellani: era il compagno della consigliera 5 Stelle Romina Pergolesi

  • Apre la nuova scuola di danza, Andreas e Veronica insegnanti d’eccezione

  • La mamma ritrova il suo portafoglio, dentro c'erano i documenti del figlio ricoverato al Salesi

Torna su
AnconaToday è in caricamento