Portonovo a misura di disabile, ultime pulizie a Mezzavalle: si respira già l'estate

«Siamo orgogliosi di offrire un percorso più accessibile e più godibile anche a persone con difficoltà uditive, visive e motorie» ha spiegato il presidente dell'Ente Parco del Conero Gilberto Stacchiotti

Una baia più accessibile ai disabili. Pedane in legno che annullano i dislivelli, targhe informative tattili, fontane che permetteranno a chi si muove in sedia a rotelle di non bagnarsi con il getto d’acqua. Il percorso numero 309 che collega il Lago Grande con alcuni dei punti più belli di Portonovo è aperto a tutti. Permetterà anche, grazie ad appositi coni acustici, di immergersi totalmente nei suoni della natura. E’ costato 72mila euro, finanziati all’80% dalla Regione, al 20% dall’Ente Parco del Conero e con la collaborazione volontaria dei tecnici del Comune.

«Siamo orgogliosi di offrire un percorso più accessibile e più godibile anche a persone con difficoltà uditive, visive e motorie- spiega il presidente dell’Ente Parco del Conero Gilberto Stacchiotti- il tutto con un percorso che con una moderna tecnologia favorisce la lettura dell’ambiente e consente di cogliere le informazioni dei pannelli anche a queste persone». La passeggiata parte dal Lago Grande, e va a toccare la zona del Lago Profondo e delle Terrazze. A poche centinaia di metri dall’inizio del percorso si arriva all’area picnic. Qui le prime novità: l’ingresso è assicurato da strisce pedonali e una corsia per carrozzine antistante due nuove piazzole parcheggio per disabili. Presenti anche i bagni per portatori di handicap, ancora in fase di allestimento. Le novità più importanti riguardano le Terrazze e il Lago Grande. Nel primo caso le passerelle in legno permetteranno di raggiungere un’area giochi per bambini e un belvedere che si apre sul mare. Presente anche un’area picnic con tavoli e panchine progettati ad hoc, oltre a una fontana accanto alla quale sarà installata una doccia accessibile anche ai disabili. Il Lago Profondo è invece un’oasi seminascosta dalla vegetazione alle spalle della Capannina. «La fruibilità è accessibile sia per i non vedenti che per non udenti grazie alle targhette tattili e al codice QR per l’accesso a dei file tramite dispositivi palmari- spiega l’architetto e progettista Roberta Giambartolomei- in più abbiamo disposto dei coni acustici sospesi tra i rami degli alberi che consentono un’amplificazione del rumore del vento o dell’avifauna». Lungo il sentiero alle spalle dell'oasi sono disponibili alcune attrezzature per l'attività fisica.

A Portonovo si respira già aria d’estate. Ci sono canoisti a torso nudo e coppie che si godono la primissima tintarella in spiaggia. Alle loro spalle campeggia Mezzavalle che, annuncia il vicesindaco Pierpaolo Sediari, martedì prossimo tornerà al suo splendore estivo. «Dopo aver ripulito la spiaggia dall’amianto provvederemo con AnconAmbiente a fare una pulizia radicale di ciò che è stato depositato sulla spiaggia nel tempo». Infine l’appello al senso civico, che vale anche per Portonovo. «I fondi usati per pulire la sporcizia che lascia la gente potrebbero essere utilizzati per finanziare altri progetti utili».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL SERVIZIO VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • «Vado a prestare i soldi ad un amico», i vigili gli fanno il terzo grado e lui si contraddice

Torna su
AnconaToday è in caricamento