Parcheggio del Carlo Urbani, le Avis comunali della Vallesina chiedono soluzioni

«Molti visitatori, donatori e dipendenti sono costretti a parcheggiare in Piazza Vesalio o al parcheggio del bocciodromo»

Le Avis Comunali della Vallesina, tramite il coordinatore Bruno Dottori, dal giorno dell’inaugurazione dell’ospedale Carlo Urbani pongono il problema dei parcheggi riservati ai donatori. «I posti riservati a turnisti e donatori, situati tra l’ingresso 3 e l’ingresso 4, sono sempre occupati da altri e questo alla luce del fatto che il parcheggio del Carlo Urbani è totalmente insufficiente per l’utenza e per chi in ospedale ci lavora. In altri ospedali della Regione i posti riservati sono un fatto concreto. Molti visitatori, donatori e dipendenti sono costretti a parcheggiare in Piazza Vesalio o al parcheggio del bocciodromo. Auspichiamo al più presto una soluzione poiché è inconcepibile che un volontario donatore che si reca a donare il sangue, svolgendo un’azione importantissima per la collettività, prenda una multa come purtroppo accade di frequente. Vogliamo ricordare che i donatori vengono da tutta la Vallesina, comprese Cingoli e Apiro».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

Torna su
AnconaToday è in caricamento