Mafia: arrestato un latitante, é stato scovato nell'anconetano

E' successo ieri sera a conclusione di una lunga e compelssa indagine della Squadra Mobile della Questura di Ancona. Il boss, Paolo Bottaro, è stato condannatoin via definitiva a 16 anni e 5 mesi per tre omicidi

Squadra Mobile

Ieri sera gli uomini della Squadra Mobile di Ancona hanno portato a termine un’indagine molto delicata che, dopo molto tempo e molte indagini, ha portato all’arresto di Paolo Bottaro, boss mafioso condannato in via definitiva per tre omicidi commessi tra il 1989 e il 1990. Bottaro, ormai arrivato a 61 anni, è stato arrestato in un paese vicino Senigallia, dove conduceva una vita appartata e dal profilo basso.

L’uomo è un esponente della cosca mafiosa Aparo-Nardo-Santapaola, attiva a Siracusa, città di provenienza di Bottaro. Le Forze dell’Ordine, al momento dell’arresto, hanno potuto verificare che il boss mafioso era molto cambiato negli anni, quasi da rendere difficile l’identificazione con i dati a loro disposizione.

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

I più letti della settimana

  • Non risponde al telefono, un'amica dà l'allarme: la trovano morta in salotto

  • L'orrore scoperto dalle due figlie, papà e mamma trovati impiccati

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

  • Paura nelle acque del porto, la barca avvolta dalle fiamme: dentro 5 persone

  • Entra in acqua e poi scompare, lo cercano in mare ma lo trovano nella spiaggia libera

Torna su
AnconaToday è in caricamento