Mafia: arrestato un latitante, é stato scovato nell'anconetano

E' successo ieri sera a conclusione di una lunga e compelssa indagine della Squadra Mobile della Questura di Ancona. Il boss, Paolo Bottaro, è stato condannatoin via definitiva a 16 anni e 5 mesi per tre omicidi

Squadra Mobile

Ieri sera gli uomini della Squadra Mobile di Ancona hanno portato a termine un’indagine molto delicata che, dopo molto tempo e molte indagini, ha portato all’arresto di Paolo Bottaro, boss mafioso condannato in via definitiva per tre omicidi commessi tra il 1989 e il 1990. Bottaro, ormai arrivato a 61 anni, è stato arrestato in un paese vicino Senigallia, dove conduceva una vita appartata e dal profilo basso.

L’uomo è un esponente della cosca mafiosa Aparo-Nardo-Santapaola, attiva a Siracusa, città di provenienza di Bottaro. Le Forze dell’Ordine, al momento dell’arresto, hanno potuto verificare che il boss mafioso era molto cambiato negli anni, quasi da rendere difficile l’identificazione con i dati a loro disposizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • Perde il controllo e si schianta contro l’altra auto, nuovo incidente sulla strada maledetta

Torna su
AnconaToday è in caricamento