Osimo: pane a domicilio senza scontrino, multati due fornai

Gli autisti dei fornai eseguivano sia il servizio di consegna a domicilio di pane prenotato, che vendite porta a porta. Dai successivi accertamenti sono risultate 72 mancate emissioni

Nei giorni scorsi i Finanzieri della Tenenza di Osimo hanno fermato e sanzionato due fornai che stavano consegnando del pane direttamente al domicilio di vari loro clienti, senza emettere alcuno scontrino fiscale.
Dai successivi accertamenti sono risultate 72 mancate emissioni.
Gli autisti  dei fornai eseguivano sia il servizio di consegna a domicilio di pane prenotato, che vendite porta a porta, confezionando le forme di pane sul posto.
Queste erano trasportate in furgoni, sfuse e contenute in ceste forate senza alcun riparo da polvere o altre contaminazioni.

Per tali ragioni i Finanzieri, oltre alle sanzioni di carattere fiscale per le mancate emissioni di scontrini,  hanno contestato anche quelle amministrative in materia di tutela dell’igiene che vietano il trasporto di pane in recipienti non idonei e la vendita ambulante, previste dall’art. 26 della Legge n. 580/67 commi 1 e 2. In tal modo, solo per quest’ultime violazioni ciascun commerciante si è visto elevare un verbale per oltre 200 euro.

Alcune settimane fa un altro panettiere era stato verbalizzato dalle Fiamme Gialle, in quanto sorpreso a vendere  dei prodotti da forno presso una scuola superiore senza alcuna emissione di scontrini.
In quella circostanza le mancate emissioni erano state 35.
In tutta la provincia di Ancona sono finora oltre 2.700 i controlli strumentali effettuati dalla Guardia di Finanza nella sua quotidiana azione di salvaguardia degli interessi dello Stato.

 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • L’autovelox delle polemiche è stato spento

  • Un messaggio al nipote, poi si lancia nel vuoto: suicidio a Marcelli

  • Silvia, Giulia e il fashion per tutti: «Un nuovo negozio per scommettere sul centro storico»

  • Problemi al cuore, Mario Cipollini ricoverato a Torrette: «Sono molto provato»

  • Il tour della paura, le cinque dimore più infestate di Ancona e dintorni

Torna su
AnconaToday è in caricamento