Infortunio in azienda, la gamba finisce sotto la pressa: grave un operaio

L'infortunio è avvenuto martedì pomeriggio in un'azienda specializzata nella produzione di componenti in plastica. Sul posto i soccorsi

Stava lavorando alla catena produttiva quando a causa di un malfunzionamento del macchinario o per una sua distrazione, è rimasto incastrato con la gamba nella pressa che stava utilizzando. Grave infortunio ieri pomeriggio in una ditta di Monte San Vito, specializzata nella produzione di componenti in plastica e alluminio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A rimanere ferito un operaio di 46 anni rimasto schiacciato con la gamba sotto il macchinario. Sul posto intervenute l'automedica del 118 e l'ambulanza della Croce Gialla di Chiaravalle che hanno prestato soccorso all'uomo, rimasto sempre cosciente nonostante la profonda ferita da schiacciamento alla gamba destra ed un sospetto trauma al bacino. Per la corsa in ospedale è stato necessario l'intervento dell'eliambulanza che lo ha trasportato al nosocomio di Torrette. L'operaio è in gravi condizioni ma non dovrebbe essere in pericolo di vita. Sulla vicenda indagano i Carabinieri di Monte San Vito e di Jesi che hanno ascoltato i colleghi per ricostruire la dinamica dell'incidente. In azienda intervenuti anche gli ispettori Asur. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

  • «Ci ha aggredito nel sonno, mi ha picchiato e poi mi ha colpito più volte con un vetro»

Torna su
AnconaToday è in caricamento