Fincantieri: operai forzano i cancelli e occupano il cantiere

L'operazione di protesta è scattata in reazione al rifiuto dell'ad Bono a partecipare al summit in regione. Arriva una delegazione comunale

La reazione alla diserzione di Giuseppe Bono non si è fatta attendere: gli operai della Fincantieri di Ancona dopo aver forzato il lucchetto che chiudeva i cancelli stanno occupando lo stabilimento, per protestare contro 'il comportamento irresponsabile dell'azienda'' e l’annullamento – di fatto – del summit che doveva esserci questa mattina in Regione.

Scopo dell'occupazione è far uscire i dipendenti, in particolare gli amministrativi, che sono ancora dentro. L'arsenale è al momento presidiato dalle forze di polizia, mentre la tensione sale.
Il consiglio comunale aperto, in corso questa mattina, ha interrotto i lavori e inviato una delegazione sul luogo della protesta, composta dai consiglieri Bastianelli (Vicepresidente del Consiglio), Brandoni, Sheikh e San Paolo.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Agguato sotto casa, accerchiato e aggredito da due uomini: uno era incappucciato

  • Raffica di furti nei negozi, incastrato dalle telecamere: in carcere un artigiano

Torna su
AnconaToday è in caricamento