La sensibilità si esprime attraverso l'olio e la tempera, si chiude la mostra di Luciano Galli

Diversi critici d’arte qualificati hanno scritto recensioni sull’artista, come Troiani Stefano, Vitaliano Angelini, Lara Cicetti ed altri

La mostra

Si sono chiusi definitivamente i battenti sulla mostra espositiva del pittore e artista di Castellone di Suasa Luciano Galli, che è stata aperta al pubblico dal 21 al 29 aprile 2018, presso il Museo Archeologico “Alvaro Casagrande” e con un'apertura straordinaria, lunedì 30 Aprile, per una visita di oltre 50 persone (gemellaggio francese di Ostra Vetere). L’iniziativa culturale, presentata dal critico d’arte Piero Tognini, è stata promossa dall’Associazione Turistica Pro Suasa, con il contributo della Banca di Credito Cooperativo di Pergola e Corinaldo ed il patrocinio gratuito del Comune di Castelleone di Suasa. La tecnica artistica di Luciano Galli esprime la sua sensibilità, utilizzando la tempera e l’olio, con colori mai puri, ma ricercando le più sottili sfumature e applicandoli a complicate geometrie personalizzate.

Gli elementi dipinti trascendono il reale per definirsi in una dimensione metafisica, mescolandosi fra le cose, di cui l’artista sente, vive, immagina ed elabora. Diplomato al Liceo Artistico “A. Apolloni” di Fano, ha partecipato al corso delle Belle Arti di Macerata “Scuola libera del nudo”, ha al suo attivo varie partecipazioni a collettive, personali, manifestazioni importanti dell’arte locale e non sono mancati i riconoscimenti e premi nazionali ed internazionali. Ha partecipato al Premio Salvi di Sassoferrato, alla Biennale “Marche ed Umbria” a Fabriano, all’Ex-tempore a Rosora, a Palazzo di Arcevia, meritando anche il Primo Ex-aequo, nel XIV Concorso Internazionale dell’Adriatico “Pisaurum d’Oro”. Diversi critici d’arte qualificati hanno scritto recensioni sull’artista, come Troiani Stefano, Vitaliano Angelini, Lara Cicetti ed altri. Di seguito si riportano alcune frammenti dei tanti pensieri, messaggi e impressioni, lasciati, sul libro delle firme, dai visitatori della mostra, come, ad esempio, quello espresso da Sua Eccellenza il Vescovo di Senigallia, Franco Manenti: “A Luciano con l’augurio di saper sempre riuscire con i suoi quadri a stupire di fronte ad una realtà che è sempre più ricca di quello che cogliamo con i nostri occhi” o come quello espresso da Don Fernando: “La bellezza dell’arte avvicina a Dio Creatore. A Luciano grazie per la sua sensibilità e finezza nel raccontarlo”. Il pittore Luciano Galli esporrà nuovamente i suoi quadri a San Lorenzo in Campo, Pergola e Senigallia durante il periodo estivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Cade fuliggine dal cielo, residenti preoccupati: arriva l'Arpam per i controlli

Torna su
AnconaToday è in caricamento