Choc anafilattico in casa, non ce l'ha fatta: Nicolò muore a 27 anni

Commozione al funerale del giovane, anche la curva dei tifosi dell'Ancona lo ha voluto ricordare con uno striscione esposto durante la partita contro la Vigor

Nicolò Daversa

Non ce l'ha fatta Nicolò Daversa, il 27enne che nei giorni scorsi era andato in choc anafilattico dopo aver assunto un medicinale mentre si trovava in casa. Il giovane è morto sabato all'ospedale di Jesi dove era stato trasferito dopo l'arrivo al nosocomio regionale di Torrette quando però, tuttavia, le sue condizioni erano già gravissime. I soccorritori della Croce Gialla lo avevano raggiunto in casa, il giorno del malore, e lo avevano trovato in arresto cardiocircolatorio. Dopo 40 minuti di massaggio cardiaco erano riusciti a rianimarlo e a portarlo d'urgenza a Torrette. Tutto inutile.

Il giovane, originario di Falconara, aveva preso casa ad Ancona da qualche mese insieme alla fidanzata. Lavorava in un supermercato ed era un tifoso dell'Anconitana. Tanto che i tifosi dorici, ieri, durante la partita contro la Vigor Senigallia hanno anche esposto uno striscione per ricordarlo. Oggi pomeriggio si sono celebrati i funerali alla chiesa di Sant'Antonio da Padova a Falconara. Il feretro è stato poi portato al cimitero falconarese per la tumulazione. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, l'autopsia: Maycons ucciso da una emorragia

  • Investita sulle strisce pedonali nella strada maledetta: grave una donna di 53 anni

  • Morto dopo un'operazione alla tiroide, ci sono 10 indagati tra medici e infermieri

  • L'ultima telefonata in lacrime, poi prende il coltello e minaccia il suicidio: salvata dalla Polizia

  • «Mi ha fotografata mentre ero in bagno». Scoppia la lite al mare, arriva la polizia

  • Tamponano un carabiniere, l'auto si ribalta: all'ospedale due donne e un neonato

Torna su
AnconaToday è in caricamento