LA POLITICA CITTADINA IN LUTTO: È MORTO LAMBERTO ASTOLFI

La notizia si è sparsa in breve in tutta la città dove l’uomo era molto conosciuto. Arcigno, coerente, schietto, un riferimento per l’attuale maggioranza e per la sua famiglia

Lamberto Astolfi

Un grande vuoto nel centrodestra falconarese: è morto Lamberto Astolfi, padre dell’ex assessore Matteo e suocero dell’attuale vicesindaco Yasmin Al Diry. Aveva 62 anni ed era affetto da qualche tempo dA un male incurabile che non gli ha lasciato scampo. Eppure Astolfi di battaglie ne aveva combattute tantissime. Tutte politiche. Dagli esordi politici con il Movimento Sociale Italiano, nella Falconara dominata dal centrosinistra e quando ancora la Destra era marginale, alla trasformazione in Alleanza Nazionale della quale era divenuto coordinatore del circolo cittadino facendola diventare il primo partito del centrodestra cittadino, davanti a Forza Italia nelle Elezioni comunali del 2006. Quando An e Fi si fusero, in vista delle elezioni del 2008, Astolfi divenne coordinatore cittadino del Popolo delle Libertà. In tempo per festeggiare la prima storica elezione di un sindaco di centrodestra a Falconara, quel Goffredo Brandoni del quale Astolfi fu tra i primi sostenitori.

A raccoglierne l’eredità politica, è stato il figlio Matteo, assessore per 10 anni delle giunte Brandoni e ora la nuora Al Diry. In consiglio comunale fino allo scorsa legislatura anche il fratello Ivano. Anche nel corso delle ultime elezioni il suo apporto non era mai venuto meno fino alla vittoria al fotofinish di Stefania Signorini al ballottaggio contro il dem Marco Luchetti. Con la soddisfazione di vedere Falconara in Movimento, la lista civica guidata dal figlio, prima in termini di voti all'interno della coalizione. «Ho appreso con sgomento della sua scomparsa – è il commento del sindaco Signorini – perché Lamberto era una persona che stimavo molto per la coerenza e l’impegno nella partecipazione alla vita della nostra comunità. Valori importanti che ha trasmesso al figlio Matteo». Cordoglio anche dall’ex sindaco Brandoni, attuale presidente del consiglio. Il funerale sarà celebrato sabato 15 alle 15 alla chiesa di Santa Maria Goretti a Case Unrra.

Potrebbe interessarti

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

  • «Sai come se dice in Ancona?» I proverbi top del capoluogo marchigiano

  • La 5°B si ritrova 40 anni dopo la maturità: gita, ricordi e serate mondane

  • Formiche in casa? Prova con l'aglio: i rimedi naturali per allontanarle

I più letti della settimana

  • Cellulare in bagno per copiare la versione, espulso dall'esame di maturità

  • L'invito a cena è una trappola: sequestrata in casa e stuprata

  • Malore fatale mentre torna a casa dal lavoro, muore accasciato sul volante

  • Scontro tra due auto e uno scooter, c’è un ferito e traffico paralizzato

  • Chiedevano 70 euro a prestazione, scoperta la casa squillo sulla Flaminia

  • Lo sterzo si blocca, si schianta contro un'auto e si ribalta: un ferito

Torna su
AnconaToday è in caricamento