Il suo cuore ha smesso di battere il giorno di Natale, Gabriele aveva 32 anni

Gabriele ha perso la sua battaglia a soli 32 anni. Lascia la moglie Valentina. Fissati i funerali

Gabriele Battistoni (foto Facebook)

FABRIANO - Gabriele non ce l'ha fatta ed ora una città piange la sua scomparsa. E' morto a 32 anni Gabriele Battistoni, impiegato fabrianese con la passione per la cucina, che da due anni e mezzo lottava con straordinaria forza contro un mostro che lo aveva stretto nella sua morsa. Il suo cuore ha smesso di battere nella notte di Natale, portando infinito dolore in chi lo conosceva e gli voleva bene.

Gabriele lo scorso maggio si era sposato con la sua amata Valentina, musa e guida negli ultimi anni della sua vita. I funerali di Gabriele Battistoni verrano celebrati sabato alle 15 nella cattedrale di Fabriano mentre la tumulazione avverrà nel cimitero di Nebbiano. In tanti lo hanno voluto ricordare sui social network, soprattutto su Facebook, dove Gabriele aveva raccontato con enorme dignità la sua malattia. Anche il sindaco Gabriele Santarelli lo ha omaggiato con splendide parole, espressione di quanto il 32enne fosse amato e rispettato da tutta la comunità:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«La vita trova sempre il modo di riportarti alla realtà anche in questi momenti in cui tutto dovrebbe essere sinonimo di serenità, condivisione e festa e lo fa nel modo più bastardo che ci sia nel giorno in cui meno te lo aspetti. Non c'erano molte occasioni per vederci ma era già bello scriverci ogni tanto e sapere che c'eri, che eri lì faccia alla vita con i tuoi calzini improbabili, i tuoi piatti che dovevano essere proprio buoni ma che facevano sorridere per il modo in cui li presentavi. Mi piaceva chiederti della tua casa che ha dato un po' da fare anche a me e adesso mi tengo stretto il ricordo prezioso di te e Valentina di fronte a me nel giorno del matrimonio.
Ogni tanto sperculavamo la malattia ridendoci su che in fondo era un modo come un altro per esorcizzarla e ora mi mancherà anche questo. E così il 26 dicembre mi sveglio con tre notizie: il terremoto, un Ministro che si è dimesso e te che te ne sei andato.C'è poco da dire, avevi stile da vendere amico mio e hai voluto dimostrarlo fino alla fine».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

  • Filo diretto tra Ancona e le isole, Volotea annuncia nuove destinazioni in Sicilia e Sardegna

  • Botte da orbi tra sorelle, show sotto gli occhi del vicinato: una finisce all'ospedale

Torna su
AnconaToday è in caricamento