Stroncato da un infarto sul traghetto per la Grecia: camionista muore a 57 anni

L'uomo si è accasciato mentre si trovava alla reception, dopo aver parcheggiato il Tir nella stiva della nave: sul posto il 118 e la Croce Gialla, inutile un'ora di massaggio cardiaco

foto d'archivio

Tragedia nel porto di Ancona: un autotrasportatore greco è morto, stroncato da un infarto, a bordo di un traghetto che lo stava per riportare nel suo Paese, attraccato alla banchina 13.

Il dramma si è consumato oggi pomeriggio attorno alle 15. Il camionista di 57 anni è stato colto da un improvviso malore mentre si trovava alla reception: aveva da poco parcheggiato il suo Tir all’interno della stiva della nave. Quando si è accasciato, il personale di bordo ha dato subito l’allarme al 118. Sul posto, oltre alla polizia di frontiera, è intervenuta l’automedica insieme e un equipaggio della Croce Gialla. Purtroppo, nonostante le manovre di rianimazione siano andate avanti per quasi un’ora, non c’è stato nulla da fare: il cuore del camionista non è più ripartito.

La salma è stata trasportata all’obitorio di Torrette, mentre le autorità consolari si sono messe in contatto con la famiglia del 57enne per comunicare la tragica notizia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Ragazza annegata a Marina Dorica, sigilli sulla discoteca che le aveva dato da bere

  • La colonia di gatti sta per essere distrutta, l'appello disperato: «In 80 rischiano di morire»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

Torna su
AnconaToday è in caricamento