Trovato un cadavere sul ciglio della strada, ipotesi investimento

Non è ancora chiara la dinamica dei fatti. Quel che è certo è che lì, sul bordo della Adriatica, in piena notte, è stato ritrovato il corpo di un uomo

Carabinieri e soccorsi sul posto del ritrovamento

Il cadavere di un uomo sul ciglio della strada è stato ritrovato ieri sera dopo le 22. L’ipotesi più accreditata dai carabinieri è che si sia trattato di un investimento. Il fatto è avvenuto lungo la Strada Statale 16, che collega Osimo Stazione a Porto Recanati. Il macabro ritrovamento è avvenuto a circa un chilometro dalla rotatoria di San Rocchetto dell’Adriatica, direzione sud, vicino all’edificio dell’ex discoteca Komedia, nel comune di Castelfidardo

Non è ancora chiara la dinamica dei fatti. Quel che è certo è che lì, sul bordo della Adriatica, in piena notte, è stato ritrovato il corpo di un uomo di 39 anni. Sul posto i vigili del fuoco, l’automedica del 118 e i carabinieri  che ora dovranno fare luce sulla morte dell’uomo. La pista più battuta è quella dell’investimento da parte di un veicolo, ma gli inquirenti indagato a 360 gradi. 

I RISULTATI DELL'AUTOPSIA

LE ULTIME ORE DI SERGIO, LA VERITA' DALL'AUTOPSIA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'INCIDENTE IN BICI E LA FUGA DALL'OSPEDALE, SERGIO CAMMINAVA IN STRADA QUANDO E' STATO INVESTITO 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un colpo mortale a Fiorella e 4 fendenti al marito: il killer aveva già provato ad entrare

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Entra in casa di una coppia di anziani, prima ammazza lei e poi si scaglia contro il marito

  • «Aiuto, lasciami, non mi toccare», le ultime parole di Fiorella prima del colpo mortale

  • «Ci ha aggredito nel sonno, mi ha picchiato e poi mi ha colpito più volte con un vetro»

Torna su
AnconaToday è in caricamento