Montemarciano: aggredisce, violenta e deruba un'ospite in casa

Aggredita, violentata e derubata di 400 euro. E' successo in un appartamento a Montemarciano. Arrestato dai carabinieri l'uomo dovrà ora rispondere di violenza sessuale, rapina e lesioni gravi

 

Violenza sessuale, rapina e lesioni gravi. Sono queste le accuse che gravano nei confronti  di un extracomunitario tunisino arrestato in un appartamento a Montemarciano. L'episodio di cui sarebbe accusato risale alla notte tra il 22 e il 23 dicembre, quando approfittando dell'assenza in casa della propria compagna, avrebbe prima aggredito e poi violentato una sua ospite, anche lei extracomunitaria, in quei giorni a casa loro.
A chiamare i carabinieri i vicini allertati dalla stessa vittima, dopo aver subito percosse e violenza sessuale, è riuscita a darsi alla fuga e a scendere in strada per chiedere aiuto.
 
Sul posto una pattuglia dei Carabinieri. L'uomo, ventisettenne e clandestino, accusato anche di aver rubato la borsetta della ragazza contenente 400 euro,  si trova ora rinchiuso nel carcere di Montacuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Coronavirus, confermato il primo caso nelle Marche: è un 30enne

Torna su
AnconaToday è in caricamento