Montemarciano: lavoratori irregolari, chiude attività

Chiusa dai carabinieri della Stazione di Montemarciano in collaborazione con gli Ispettori del Lavoro di Ancona ed i veterinari del Servizio Veterinario dell'A.S.U.R. di Ancona un'attività imprenditoriale della zona

Chiusa dai carabinieri della Stazione di Montemarciano in collaborazione con gli Ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro di Ancona ed i veterinari del Servizio Veterinario dell’A.S.U.R. di Ancona un’attività imprenditoriale della zona, per non aver osservato le ordinanze comunali di demolizione di strutture realizzate in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico e per assunzione di manodopera clandestina. L’imprenditore aveva infatti alle dipendenze due cittadini indiani clandestini, identificati in:

S.H. cittadino indiano del 1990;
S.S. cittadino indiano del 1987, entrambi domiciliati in Montemarciano (AN).

Il Servizio Veterinario ha inoltre accertato la violazione amministrativa per l’omessa registrazione obbligatoria di equini sul registro di carico e scarico.
È stato dunque deferito all’ autorità giudiziaria in stato di libertà M.A. di Senigallia, classe 1975.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

Torna su
AnconaToday è in caricamento