Ex Montedison rifugio di sbandati: blitz dei carabinieri, denunciati cinque abusivi

Avevano tutti precedenti penali. Allontanato anche un pregiudicato dagli ex uffici delle Ferrovie

Il blitz dei carabinieri all'ex Montedison

Alle prime ore dell’alba i militari della tenenza di Falconara hanno effettuato controlli straordinari in zone critiche del territorio e in stato di abbandono, come all’ex Montedison e agli stabilimenti ferroviari di Villanova, luoghi che da anni sono un costante rifugio di sbandati e pregiudicati. L’intervento dei carabinieri ha permesso di scovare all’interno dell’ex Montedison cinque persone di origine romena che alloggiavano nello stabilimento. I cinque, tra i 30 ed i 40 anni d’età, hanno tutti precedenti penali e sono stati denunciati per il reato di invasione di terreni o efidici. 

I controlli, però, non sono finiti qui. Infatti, un altro blitz è stato attuato nei locali di proprietà di Rfi. L’accesso dei militari ha permesso di identificare un soggetto italiano di 53 anni, con un curriculum criminale non indifferente, che si era letteralmente accampato in un locale tecnico: è stato identificato e denunciato per occupazione abusiva di edifici pubblici. 

Non è la prima volta che i carabinieri della Tenenza mettono sotto la lente d’ingrandimento gli stabili e le zone abbandonate. In più di un’occasione grazie ai numerosi controlli sono stati rintracciati spacciatori o latitanti che, per sfuggire alla giustizia, trovavano rifugio nella zona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sale sull'altare completamente nuda e urla come un'indemoniata: chiesa sgomberata

  • Entra in negozio e stacca il dito del titolare a morsi, poi scappa e viene arrestato

  • C'è l'esito dell'autopsia di Giuliano e un indagato: è il conducente del furgone

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

  • Si prostituiscono in casa, gli agenti si fingono clienti e le scoprono: donne nei guai

Torna su
AnconaToday è in caricamento