La Sicc chiude i battenti, 97 lavoratori in mobilità: oggi sit-in di protesta

I sindacati esprimono preoccupazione per la procedura di mobilità annunciata nel pomeriggio di ieri dalla Sicc di Monsano. Oggi, si è svolto un sit-tin di protesta, promosso da sindacati e lavoratori

I sindacati esprimono forti preoccupazioni per la procedura di mobilità annunciata nel pomeriggio di ieri dalla Sicc di Monsano.  Oggi, si è svolto un sit-tin di protesta, promosso da sindacati e lavoratori, davanti alla sede dello stabilimento.

L'azienda aveva presentato un concordato preventivo quasi 4 anni fa ma, da mesi, faceva registrare una lunga agonia; si sono utilizzati tutti gli ammortizzatori sociali disponibili fino a quando, alla chiusura dei rubinetti dell'ennesima banca, l’azienda ha optato per una scelta tragica e definitiva. Dunque, un'altra azienda, leader del settore  chiude i battenti lasciando 97 lavoratori in mobilità. L'intero settore negli ultimi anni ha subito gravi perdite e pesanti ristrutturazioni. Attualmente, in provincia di Ancona, le aziende che si occupano di cucine sono contate e non si prevedono scenari concreti di ripresa. Nessuna seria politica industriale è stata messa in campo per contrastare una crisi che non sembra avere precedenti e che non conosce una fine. Al tempo stesso, il tessuto produttivo si è impoverito e con esso la nostra provincia e la nostra regione.

I lavoratori, dipendenti della storica azienda, dopo essere rimasti indietro di 4 mensilità, si sono visti chiudere i battenti e non si vede ad oggi la possibilità di un loro riassorbimento nel medesimo settore.  Parliamo di lavoratori altamente professionalizzati che rappresentano una vera eccellenza del settore, lavoratori con una anzianità tale che non consente una facile ricollocazione nel mercato. Tutti i soggetti istituzionali coinvolti, sono stati invitati dai sindacati a monitorare una situazione delicata e socialmente pericoloso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ancona usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma familiare, mamma e papà ricoverati: bimbo di 5 anni resta completamente solo

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Il Coronavirus blocca anche il paradiso: Italo, il "survivor" solitario che vive di pesca e cocco

  • Una passeggiata da 400 euro, primo pedone "fuori quartiere" multato dalla polizia

  • Storico macellaio e uomo generoso, Furio è morto di Covid: «Il tampone fatto troppo tardi»

  • Il rubinetto diventa flussimetro per respiratori, l'invenzione dei cardiologi in un tutorial

Torna su
AnconaToday è in caricamento