Minaccia i poliziotti e tenta di picchiarli: «Ammazzo anche la vostra generazione»

Il 23enne ha minacciato i poliziotti delle volanti mimando il gesto del taglio della gola, poi ha tentato di colpirli con calci e pugni e ha sfogato la sua rabbia anche sull’auto di servizio

foto di repertorio

«Andate via o vi ammazzo e ammazzo anche la vostra generazione». A gridare quelle frasi contro i poliziotti della squadra volanti è stato un 23enne nigeriano. Il resto delle invettive non erano comprensibili, ma la gestualità era fin troppo chiara: l’uomo ha minacciato gli agenti con il segno esplicito del taglio della gola. Dopo aver anche tentato di picchiare i poliziotti e di danneggiare la vettura di servizio è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. 

Serata di tensione quella di ieri in via Giordano Bruno. Gli agenti erano regolarmente in servizio per il controllo del territorio quando hanno incrociato il 23enne, poi risultato in regola sul territorio. In quei pochi secondi il giovane, senza dare spiegazioni, ha lanciato contro i poliziotti l'ombrello che aveva con sé, poi ha mimato l'esplicito gesto di minaccia passandosi il pollice sulla gola. Quando gli agenti si sono avvicinati per chiedere conto di quel comportamento e di mostrare i documenti, il nigeriano ha alzato i toni. Prima ha minacciato di morte i poliziotti e le rispettive famiglie, poi è passato alle vie di fatto provando a colpirli più volte con calci e pugni.

Non si è calmato neppure una volta dentro la volante, sulla strada per la questura. Seduto sul sedile posteriore, ha cercato di sfondare a calci i finestrini e le paratie in plexiglass che separano il divano posteriore dai sedili anteriori. Non era ubriaco e la sua era pura rabbia, la cui origine si perdeva tra frasi incomprensibili. 
 

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

I più letti della settimana

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • Inferno in A14, colpa del cambio di carreggiata: 27enne in gravissime condizioni

  • Carambola da paura nella notte: 7 i coinvolti, due feriti gravi

  • Auto in fiamme in A14, il conducente muore carbonizzato

  • Sms di addio agli amici, poi esce di casa per buttarsi dal Passetto: salvato dai carabinieri

Torna su
AnconaToday è in caricamento