Max Fanelli, cittadino onorario di Falconara: ecco la cerimonia

Approvato il regolamento, ecco la prima cittadinanza onoraria conferita dal Comune. Sarà aperto anche un Albo dei personaggi. Cerimonia pubblica all'inizio del consiglio comunale

Max Fanelli incatenato ad Ancona

E venne il giorno di Max Fanelli, cittadino onorario di Falconara. Il primo nome, sull'Albo d'Onore sarà dunque quello dell'attivista malato di Sla che da anni si batte affinché il parlamento legiferi sul cosiddetto "fine vita". L'appuntamento è per giovedì 31 marzo alla sala consiliare di Falconara Alta. Alle 17 è previsto l'inizio del consiglio comunale. Subito dopo eventuali comunicazione del sindaco Goffredo Brandoni sarà la volta di Max. L'idea era nata lo scorso agosto durante la presentazione del film "un Occhio sul Mondo". Il consigliere Maurizio Andreoni si era fatto promotore dell'istanza avanzata dai sodali dell'associazione "I compagni di Jeneba" che sta costruendo una scuola con mensa e pronto soccorso in un villaggio della Sierra Leone e di cui Fanelli è presidente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Stefania Signorini ha appoggiato l'iter che si concluderà con l'onoreficenza, votata all'unanimità nel corso della precedente assise del parlamentino civico. Fanelli, malato di Sla e completamente paralizzato a parte l'occhio destro, è da anni impegnato nel sensibilizzare le Istituzione sulle condizioni dei malati. Residente a Senigallia, dove ha registrato il suo testamento biologico, è stato recentemente nominato dall'Onu membro onorario del Giubileo dell'Educazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ricercato in Italia, faceva la bella vita a Santo Domingo: preso latitante marchigiano

  • La polizia gli chiede i documenti e lui si rifiuta: «Non siete legittimati a farlo»

  • Alba di fuoco a Portonovo, ogni ipotesi aperta. Bonetti: «Una tragedia ma ripartiremo»

  • Piazza del Papa come un ring, volano anche bottiglie di vetro: tre giovani in ospedale

  • I sentieri del Conero, 7 itinerari per veri duri (o quasi): la classifica completa

  • Picchia la moglie incinta e le rompe il naso, lei agli agenti: «Non è la prima volta»

Torna su
AnconaToday è in caricamento