L'invitata fa una scenata al matrimonio, lo sposo la porta a casa e la picchia

Sul posto sono arrivati i carabinieri e un’ambulanza della Croce Rossa di Ancona

Carabinieri e Croce Rossa sul posto

Ha bevuto molto, troppo visto quello che è successo poi perché all’ennesimo brindisi lei ha fatto una sceneggiata proprio nel giorno del matrimonio dei due amici. Ha esagerato. Quanto meno a giudizio dello sposo che, esasperato dal comportamento dell’invitata, l’ha costretta ad andarsene dalla festa e l’ha riaccompagnata a casa ad Ancona. Ma una volta sotto l’abitazione, la donna ha fatto resistenza e così l’uomo l’ha presa a schiaffi. Una violenza consumata in pubblico, sotto gli occhi di alcuni passanti che hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. 

Così, nel tardo pomeriggio, sono arrivati i carabinieri e un’ambulanza della Croce Rossa di Ancona. Ma quando militari e soccorritori sono arrivati sul posto non c’era più nessuno. Tuttavia i carabinieri hanno ricostruito il fatto e raggiunto l’uomo a casa sua. Stando ad una  prima ricostruzione dei fatti, pare che l’invitata fosse mossa da un sentimento per lo sposo e che avesse dato in escandescenze sotto i fumi dell’alcol perché non avrebbe mai accettato l’idea che si stesse sposando con un’altra donna. Una scenata di gelosia dunque. E quando la situazione è andata oltre ogni limite, il novello sposo ha perso la pazienza e l’ha riportata a casa con la forza. Quando sono arrivati sotto casa dell’amica, al Piano, un altro litigio. Lui ha perso la testa e l’ha colpita con due ceffoni. La donna, che stava bene, ha rifiutato i soccorsi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Coronavirus si propaga nelle Marche, quasi 100 persone in isolamento in tutte le province

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

Torna su
AnconaToday è in caricamento