Ex assessore muore dopo una gastroscopia, indagati due medici di Torrette

La procura ha aperto un fascicolo dopo l'esposto presentato dai familiari della vittima che era stato ricoverato a fine dicembre per una pancreatite

Marone Perugini aveva 80 anni

Due medici del reparto di Gastroenterologia di Torrette sono indagati per la morte di Marone Perugini, ex assessore del Comune di Porto Recanati.

L’ottantenne originario di Morrovalle era in buone condizioni di salute, ma a fine dicembre era stato ricoverato all’ospedale regionale per una pancreatite. Il 30 era stato sottoposto a un’operazione. Tutto sembrava procedere per il meglio quando, martedì scorso, i medici hanno deciso di sottoporlo a un’ultima visita di controllo prima di dimetterlo e consentirgli di tornare a casa. Dopo la gastroscopia, però, qualcosa è andato storto. Perugini ha avuto un’emorragia interna che gli è stata fatale.

I familiari hanno presentato un esposto in Procura per fare chiarezza su quanto accaduto. Il pm Serena Bizzarri ha aperto un fascicolo, ipotizzando il reato di omicidio colposo, per verificare eventuali responsabilità da parte dei due medici indagati e consentire loro di partecipare all’autopsia che è stata eseguita nella clinica di Medicina legale di Torrette dal professor Cristian D’Orazio, incaricato dalla Procura. L’esame non ha chiarito del tutto le cause del decesso, per questo saranno necessari ulteriori accertamenti. Il medico legale avrà 90 giorni per consegnare la relazione alla Procura. Dopo l’autopsia, la magistratura ha restituito la salma ai familiari di Perugini per l’organizzazione dei funerali che si terranno domattina (mercoledì 15 gennaio) alle ore 10 nella chiesa del Preziosissimo Sangue a Porto Recanati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

Torna su
AnconaToday è in caricamento