Mare sicuro 2011: più di 140 le operazioni di soccorso

Il bilancio dell'operazione effettuata dalle Capitanerie di Porto di Ancona, Pesaro e San Benedetto è più che positivo: 9 mila controlli e un successo anche fra gli studenti marchigiani

Più di 100 militari hanno percorso 13mila miglia marine e 21mila kilometri terrestri compiendo 9mila controlli, che hanno permesso l’accertamento di 329 infrazioni per un ammontare complessivo di 130mila euro di sanzioni amministrative e penali. Inoltre, sono state soccorse 46 unità e circa 100 persone, tra diportisti e bagnanti.
Questo il bilancio sbalorditivo dell’operazione “Mare Sicuro 2011”, presentate oggi in Capitaneria di Porto dai comandanti Pettorino, Montalto e Castaldo, rispettivamente responsabili delle strutture di Ancona, Pesaro e San Bendetto del Tronto.

Mare sicuro si è svolta anche all’insegna della formazione: l’operazione ha visto infatti un’intensa attività di informazione e prevenzione, iniziata nei mesi antecedenti la stagione estiva con le oltre 90 conferenze argomentate presso i vari istituti scolastici marchigiani, che ha visto la partecipazione attiva di oltre 10mila studenti.
 

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

I più letti della settimana

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • Inferno in A14, colpa del cambio di carreggiata: 27enne in gravissime condizioni

  • Carambola da paura nella notte: 7 i coinvolti, due feriti gravi

  • Sms di addio agli amici, poi esce di casa per buttarsi dal Passetto: salvato dai carabinieri

  • Violento frontale al Vallone, donna gravissima: automobilista ubriaco fugge per campi

Torna su
AnconaToday è in caricamento