Maltempo, l'Esino ora fa paura: superata la soglia d'allarme

La Protezione civile ha comunicato che il fiume ha superato la soglia d'allarme a monte della città

Il fiume Esino (foto d'archivio)

La Protezione civile ha comunicato che il fiume Esino ha superato la soglia di allarme a monte della città di Jesi. A dare l'ufficialità è stato il Comune leoncello ed ora si teme per possibili esondazioni. Viste le abbonanti piogge che da ieri mattina stanno interessando il territorio, alcuni torrenti si sono ingrossati e per questo è stato raccomandato di prestare molta attenzione nei sottopassi, ponticelli e ponti.

Già da ieri era stato istituito il Coc (CENTRO OPERATIVO COMUNALE) per monitorare l'intera situazione, che prevede il protrarsi del maltempo anche per la giornata di domani (martedì). In via precauzionale è stato chiuso il sottopasso della Rusticanella, con la Polizia locale che ha organizzato alcuni presidi nelle aree più a rischio. 

AGGIORNAMENTO: Le acque sono arrivate quasi a 3 metri di altezza, il fiume è in allerta rossa

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sciopero Aerdorica, i sindacati: «Piano industriale carente, rischio licenziamenti»

  • Cronaca

    Dubbi M5S sull'uscita a Nord: «Perché nessuno ancora ci ha mostrato il progetto?»

  • Cronaca

    Minacce social alla Fondazione Scarponi e al fratello del campione, denunce in arrivo

  • Cronaca

    Allarme rosso per le api, apicoltori costretti a nutrirle per sventare la strage

I più letti della settimana

  • Mangiare pesce ad Ancona, i migliori 10 ristoranti del 2019: la classifica

  • Stroncata da una malattia, muore a 19 anni

  • Dalle Dolomiti al Conero in 4 ore, ecco il nuovo Frecciargento per l'estate

  • Dramma della solitudine: trovato senza vita in cucina, era morto da almeno 10 giorni

  • Mangiare carne ad Ancona, la classifica dei migliori 5 steakhouse del 2019

  • Si schianta all'incrocio sotto gli occhi di un amico, grave un quindicenne

Torna su
AnconaToday è in caricamento