Morta dopo esser stata in discoteca, le riempivano bicchiere a ripetizione: video choc

Forse la verità sulla morte di Mairead è tutta in quei filmati e nelle immagini della videosorveglianza dei locali di Marina Dorica, anch’essi in mano agli investigatori

Un'immagine di un video in cui si vede Mairead al bar del locale

Un video girato dagli amici in cui si vede lei bere a ripetizione al bancone del locale, mentre il barman le continua a riempire il bicchiere di alcol. E’ la scena ripresa dai telefonini al Rio Club (ex Sui), la sera in cui è morta Mairead O’Connor Breffni, la 30enne irlandese annegata dopo essere caduta dalla passerella del mega yacht attraccato ai cantieri della Isa Palumbo e su cui lavorava. Quei video sono nelle mani degli agenti della Squadra Mobile che, guidati dal capo Carlo Pinto, indagano per il reato di omicidio. Ad aprire un fascicolo il pm Irene Adelaide Bilotta (foto in basso), al lavoro per ricostruire nei minimi dettagli le ultime ore della donna irlandese, prima di quella caduta fatale. Serve capire se ci possano essere delle responsabilità penali. Una tragedia, questo è certo, ma gli inquirenti sono convinti, non solo che Mairead fosse ubriaca, ma che fosse stata anche indotta a bere più di quanto non avrebbe fatto se fosse stata da sola. Ma ècruciale scorpire se questo possa aver avuto un peso nel drammatico finale di una vita spenta troppo presto, senza un motivo. E la prova di tutto potrebbe proprio essere in quei video sequestrati, finiti negli atti di indagine. 

Video - Le ultime ore di Mairead: eccola al bancone del bar del locale 

Una versione da sempre rigettata dai proprietari del Rio che, dopo la chiusura imposta dal Questore Claudio Cracovia, riaprirà a seguito del ricorso al Tar proposto dagli avvocati Maurizio Miranda e Federica Battistoni. Anche loro hanno in mano delle immagini in cui si vede Mairead al bancone del bar, ma sembrerebbe tutt’altro che ubriaca. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla discoteca allo yacht, l'ultima notte di Mairead: così è morta la steward

Di sicuro quella notte qualcosa è successo è l’alcol potrebbe aver giocato un ruolo decisivo. Altrimenti perché la ragazza irlandese sarebbe caduta in acqua senza riuscire a stare a galla? Gli investigatori non hanno dubbi: è stata fatale la caduta dalla passerella che avrebbe dovuto portata a bordo dell’imbarcazione. Ma il destino l’ha aspettata al rientro da una serata in discoteca, dalla quale se ne sarebbe andata da sola, lasciando all’ex Sui le 3 persone con cui aveva trascorso la serata, senza neppure passare al guardaroba per prendere la giacca. «Vado un attimo al bagno» avrebbe detto ai suoi amici. Poi nessuno ha più visto Mairead viva. I sommozzatori del Reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza hanno scandagliato il fondale alla ricerca di eventuali oggetti utili alla ricostruzione della dinamica. Niente. Forse la verità sulla morte di Mairead è tutta in quei filmati e nelle immagini della videosorveglianza dei locali di Marina Dorica, anch’essi in mano agli investigatori. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Donna si rifiuta di dare i soldi al badante che lavorava per lei: lui la stupra in casa sua

  • Marche, nell'ultima settimana si abbassa l'età dei positivi :il 75% dei casi è under 35

  • Frecce tricolori ad Ancona, venerdì 29 maggio lo spettacolo nei cieli: info e orari

  • Bloccato sulla porta di casa, la polizia trova coltelli e una mazza: «Volevano ammazzarmi»

  • Spiagge libere in alto mare, un salasso: ecco tutto quello che c'è da sapere

  • Lidl continua a crescere, nuovo punto vendita ad Ancona e 6 assunzioni

Torna su
AnconaToday è in caricamento