Lutto nella baia, è morto Luciano Moresi: per tutti era il Re della grigliata

Aveva 83 anni. Pioniere della ristorazione in riva al mare, è stato lo storico titolare della Trattoria Mezzavalle. Ecco quando si terranno i funerali

Luciano Moresi aveva 83 anni

Addio al “re della griglia”. La baia e il mondo della ristorazione piangono Luciano Moresi, storico titolare della Trattoria Mezzavalle. Aveva 83 anni. Si è spento nella notte tra domenica e lunedì nella clinica cardiologica dell’ospedale di Torrette. Lascia la moglie Gabriella, con cui aveva festeggiato pochi giorni fa le nozze d’oro, e la figlia Sonia, avvocatessa del foro di Ancona. 

Costruì il locale negli anni ’60, quando Mezzavalle era ancora incontaminata: nasceva come un piccolo punto di ristoro per pescatori e bagnanti, col tempo è divenuto una trattoria apprezzata anche da vip e miliardari che Luciano andava a prendere direttamente sugli yacht ormeggiati al largo per caricarli a bordo del suo moscone e accoglierli nella sua trattoria (ceduta nel 2007 ai nuovi gestori) per offrirgli piatti squisiti preparati dalla moglie e dalla figlia. Ma la grigliata di pesce la faceva sempre lui, era la sua specialità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I funerali si terranno domani (giovedì 14 novembre) alle ore 11 nella chiesetta del Poggio, frazione in cui è cresciuto da ragazzo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Asteroide in arrivo, lo vedremo dal balcone: «Il vero spettacolo però sarà la cometa»

  • Coronavirus, facciamo chiarezza: quali sono i sintomi e come si trasmette

  • Orrore davanti al mercato: uomo trovato morto in strada dopo un tragico volo

  • Rompono le recinzioni per andare al mare, la passeggiata costa cara: 400 euro a testa

  • Dati sempre più allarmanti, Marche tra le regioni con più morti e positivi al Coronavirus

  • «Vado a prestare i soldi ad un amico», i vigili gli fanno il terzo grado e lui si contraddice

Torna su
AnconaToday è in caricamento