Chiaravalle: litiga con i genitori e minaccia di buttarsi da un albero

Dopo una litigata con il padre e la madre il giovane è salito su una pianta vicina, alta circa 5 metri, e ha palesato il suo intento di buttarsi giù. Sul posto carabinieri, vigili e 118, che lo hanno convito a scendere

Momenti di paura ieri pomeriggio a Chiaravalle, quando un ragazzino di 13 anni, a seguito di una lite con i genitori, si è arrampicato su un albero e ha minacciato di lasciarsi cadere nel vuoto.

Il fatto è accaduto in via Buozzi: dopo una litigata con il padre e la madre il giovane è salito su una pianta vicina, alta circa 5 metri, e ha palesato il suo intento di buttarsi giù. Più che comprensibile a quel punto la preoccupazione dei genitori per l’incolumità del figlio: anche se non si trattava di un’altezza vertiginosa un brutto atterraggio avrebbe potuto comunque avere conseguenze per la salute del 13enne.

Sul posto sono giunti anche il 118, i vigili urbani e i carabinieri: i soccorritori hanno negoziato la tregua tra figlio e genitori, che lo hanno potuto riabbracciare incolume.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Esce dal reparto di ortopedia e finisce direttamente al Pronto Soccorso

  • Le Marche dicono no al 5G, approvata la mozione dei Verdi: «Rischi per l'uomo»

Torna su
AnconaToday è in caricamento