«I tuoi figli fanno troppo rumore!». Va dalla vicina e sfonda la porta a spallate

La donna allarmata chiama il 113. L'uomo, in preda all'ira, è stato bloccato e denunciato dalla polizia

Foto di repertorio

Sfonda a spallate la porta della vicina perché i figli, giocando, fanno troppo rumore.

E’ dovuta intervenire la polizia in un condominio di Brecce Bianche per placare l’ira del 32enne, denunciato per danneggiamento e violazione di domicilio. E’ accaduto ieri sera, attorno alle 22. A chiamare il 113 è stata la donna, spaventata. «Correte, venite subito, mi stanno sfondando la porta» gridava al telefono. Subito sul posto sono piombate le Volanti.

Gli agenti hanno bloccato l’uomo che, piuttosto agitato, ancora inveiva contro la vicina, accusandola di non badare ai rumori provocati dai giochi dei figli. A forza di prendere a spallate e calci la porta d’ingresso, era riuscito ad aprirla. Una volta entrato, si è messo a urlare contro la donna. Il 32enne è stato portato in questura e denunciato

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo caso anche nelle Marche: positivo al primo test in attesa di controprova

  • Coronavirus, altri 2 tamponi positivi: salgono a 3 i casi nelle Marche

  • Coronavirus, Marche blindate: firmata l'ordinanza

  • Coronavirus, Ceriscioli sta per blindare le Marche. Conte telefona: «Fermi tutti»

  • I carabinieri: «Apra il cofano», lui: «C'è solo un po' di fumo». Arrestato con 5 kg di droga

  • La malattia ha spento il sorriso di Carlo Termentini, lutto nell’imprenditoria

Torna su
AnconaToday è in caricamento