Una lista di nomi fa tremare la rete di giovani pusher, un altro arresto: Corner Caffé resta chiuso

Ora gli investigatori coordinati dal capo della Squadra Mobile di Ancona Carlo Pinto, stanno setacciando ogni indizio, i nominativi di soggetti conosciuti durante le recenti operazioni antidroga

Il Corner Caffé sequestrato

Una lista con dei nomignoli, ad ognuno dei quali corrisponde un quantitativo di sostanza e una somma in denaro. E’ quanto trovato ieri dagli agenti della Squadra Mobile di Ancona al Corner Caffé, il bar nel cuore del quartiere Piano sequestrato (e poi liberato dal giudice monocratico) dove è stato arrestato un barista di 20 anni. Proprio a lui, che durante l’udienza di convalida aveva ammesso di comprare hashish e marijuana per conto dei suoi amici e di venderla durante l’attività da barman, sono da ricondurre quegli appunti. Uno scritto che, nel giro di appena 24 ore, ha portato i poliziotti dell’antidroga a un altro presunto pusher, un anconetano di 25 anni. E adesso trema davvero il giro di spaccio intorno al quale si muoveva il barista 20enne e i suoi amici, tutti anconetani e tutti intorno ai 20 anni. Una rete fatta di italiani nati e cresciuti nel capoluogo in famiglie che non vivono certo ai margini della società. 

Stamane il giovane è stato fermato mentre ritornava a casa. Da un primo controllo sul posto gli agenti della Mobile non hanno trovato nulla, ma in una successiva perquisizione a casa è stato trovato più di 1 etto tra marijuana e hashish insieme alla somma di 1.500 euro in contanti in diversi tagli (foto in fondo). Per la Polizia tutto provento dell’attività di spaccio, anche in considerazione del fatto che il giovane è disoccupato e, già nel 2016, era stato arrestato con 5 chili di droga leggera. Ora gli investigatori coordinati dal capo della Squadra Mobile di Ancona Carlo Pinto, stanno setacciando ogni indizio e i nominativi di soggetti conosciuti durante le recenti operazioni antidroga, per individuare altri spacciatori di droga della piazza anconetana, mentre il 25enne si trova agli arresti domiciliari in casa propria in attesa del rito direttissimo previsto per domani mattina.

Potrebbe interessarti

  • La pausa ideale, dove gustare i migliori 10 caffè di Ancona

  • Scarafaggi in casa, la disinfestazione può aspettare: come liberarsene da soli

  • Estate 2019, tutte le informazioni per la vacanza perfetta a Portonovo

  • “Farai la fine del ca’ de Luzi”, il detto anconetano tra leggenda e verità

I più letti della settimana

  • Luca padre di due bimbi, stroncato dalla cima-killer: si indaga per omicidio colposo

  • Un caso di febbre Dengue ad Ancona, è allerta: scatta il piano di prevenzione

  • Terribile schianto in A14, traffico bloccato: un ferito in gravissime condizioni

  • La cima si stacca dalla nave durante l'attracco, la frustata mortale uccide un portuale

  • Elisa trovata morta vicino al suo cane, l'autopsia rivela: «E' stato un malore»

  • Auto in fiamme in A14, il conducente muore carbonizzato

Torna su
AnconaToday è in caricamento