Le telecamere di Linea Verde in giro per la città

Mole, porto, piazza del Papa, la storica trasmissione Rai condotta da Chiara Giallonardo e Marcello Masi è in tour anche con un drone

I protagonisti di LINEA VERDE

Andrà in onda sabato 29 dicembre su Rai 1, dalle 12,20 alle 13,20 la puntata di Linea Verde dedicata ad Ancona, che la troupe della storica trasmissione Rai - attualmente condotta da Chiara Giallonardo e Marcello Masi - sta girando da qualche giorno in città. In onda da quasi mezzo secolo, nella versione “Life” si occupa di sostenibilità urbana dando spazio alle nuove tecnologie, al riciclo, all’organico e alla tecniche di isolamento.

Ad Ancona la troupe, che è stata assistita dal personale del Comune, ha girato tra gli altri siti alla Mole Vanvitelliana, al porto, alla sede di ingegneria di Monte Dago e in piazza del Plebiscito. Per le riprese è stato utilizzato anche un drone. «Da qualche tempo- è il commento dell’assessore a Cultura e Turismo, Paolo Marasca- Ancona è meta di prestigiosi programmi televisivi. Quando accade, forniamo loro sempre tutto il supporto necessario, facilitandoli nel lavoro che li vede impegnati a far sapere al resto del Paese quanto questa città sia bella, attiva, produttiva, ricca di talenti».

Potrebbe interessarti

  • Bagno dopo pranzo e rischio congestione, facciamo chiarezza con una tabella

  • Caldo, è il giorno di fuoco: i consigli dei farmacisti per superare l'emergenza

  • "Viagra naturale" e fonte di vitamine, ma il peperoncino può anche far male

  • Concorso Polizia Municipale, parte il corso di preparazione con prove simulate

I più letti della settimana

  • Riviera devastata e stabilimento in ginocchio: la spiaggia che non esiste più

  • Ancona sommersa: allagati negozi e abitazioni, traghetto perde gli ormeggi

  • Bomba d'acqua. Tombini saltati, alberi caduti sulle strade e allagamenti: è il caos

  • Malore in galleria, sbanda e si schianta contro un'altra auto: atterra l'eliambulanza

  • «Aiuto mi hanno violentata», choc al Passetto: soccorsa ragazza in lacrime

  • Numana post apocalittica, stabilimenti in ginocchio: «40 anni di lavoro buttati»

Torna su
AnconaToday è in caricamento