Al liceo anche il brevetto da bagnino di salvataggio, i campioni della Vela per parlare di sport e mare

Il Cambi lancia all’interno dell’indirizzo sportivo anche il corso per poter fare il salvamento. Presentato questa mattina alla presenza di Alberto e Claudia Rossi

la preside Stefania Signorini con gli ospiti dell'incontro

L’Istituto di Istruzione Superiore di Falconara incontra i campioni di vela Alberto Rossi e Claudia Rossi per parlare di sport e mare, e promuovere il Corso del Liceo Scientifico Sportivo, unico a livello ministeriale della zona, che permetterà da quest’anno di ottenere il brevetto di salvamento. Si è svolto questa mattina al Liceo Cambi Serrani di Falconara presso l’Aula Magna l’evento “Sport & Mare”, che ha visto la partecipazione di Alberto Rossi, campione del mondo di vela e armatore dell’Enfant Terrible-Adria Ferries, e di sua figlia Claudia Rossi, a sua volta campionessa europea di vela, per celebrare il connubio tra mare e sport. All’evento, condotto da Tarcisio Pacetti, sono intervenuti Daniele Malavolta, presidente ASD Liberi nel Vento, Rodolfo Giampieri, presidente autorità portuale, Vincenzo Graciotti presidente Vela Marche e numerosi esponenti della Guardia di Finanza, della Marina e del corpo dei Carabinieri. La mattinata è stata anche l’occasione per lanciare le nuove.  attività dell’Istituto di Istruzione Superiore di Falconara, e soprattutto il corso Liceo Scientifico Sportivo, unico nella zona a livello ministeriale, che permetterà da quest’anno di ottenere anche il brevetto di salvamento. Ad aprire l’incontro la Preside Stefania Signorini che, dopo aver dato il benvenuto e ringraziato i presenti, ha ricordato l’importanza dello sport per i giovani. «Lo sport aiuta i ragazzi a favorire la crescita psicologica, emotiva, sociale, oltre che fisica. L’obiettivo del nostro indirizzo sportivo è la conoscenza a 360° delle discipline agonistiche. Una competenza completa in grado di offrire agli studenti le capacità di creare connessioni tra le diverse forme del sapere, l’attività motoria e sportiva, e la cultura propria dello sport».

Il Liceo Scientifico Sportivo si caratterizza per il potenziamento delle Scienze motorie e sportive e delle Scienze naturali. Inoltre, in sostituzione di Latino, Disegno e Storia dell’Arte, gli studenti dovranno conoscere gli insegnamenti di Diritto ed Economia dello Sport, e Discipline sportive, oltre ad approfondire teoria e pratica di molti sport, la cui scelta sarà rimessa all’istituzione scolastica in base alle richieste degli alunni e delle famiglie. La preparazione e il tipo di formazione acquisite durante i cinque anni al Liceo Scientifico Sportivo permetteranno di proseguire con successo lo studio universitario, oltre che nel corso di Laurea in Scienze Motorie, Sport e Salute, in tutti i corsi di laurea scientifici e tecnologici. L’indirizzo apre, inoltre, un ampio ventaglio di possibilità: dalla medicina dello sport, allo sport businnes, dal giornalismo sportivo, alle professioni legali correlate allo sport. «Sono tantissimi gli sport che si possono praticare nel quinquennio del Liceo Sportivo – ha proseguito la docente Roberta Palloni - tra cui orienteeering, tennis, ginnastica artistica, atletica leggera, pallamano, scherma, pallavolo, nuoto-salvamento, calcio, judo, pallacanestro, taekwondo, bici, arrampicata, boxe, pugilato, apnea, beachvolley, beachtennis e biliardo. Inoltre, abbiamo giù attivato la possibilità di ottenere alcuni brevetti fondamentali per entrare da subito nel mondo del lavoro: il brevetto di salvamento, quello per arbitri e giudici di atletica leggera, e il brevetto da arbitro di calcio».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Terrore in hotel, armato di pistola e coltello tiene in ostaggio due persone

  • Incidenti stradali

    Frontale sulla Flaminia, tre le auto coinvolte: ci sono dei feriti

  • Cronaca

    Nel pollaio tra le galline c'era anche la coca: arrestato un anziano

  • Cronaca

    Il campo sportivo si fa bello, arriva la nuova erba sentitica

I più letti della settimana

  • E' MORTO LORENZO FARINELLI

  • Sente un dolore alla spalla, dopo la visita dal medico si accascia a terra e muore

  • Ancona dà l'addio a Lorenzo, non è finita: «Ora aiutiamo anche gli altri»

  • Come Lorenzo, deve andare in Germania per curarsi: l'appello per Alessandro

  • L'ultimo saluto a "Lollo", fissati i funerali

  • Camionista ritrovato cadavere nella cabina del proprio mezzo pesante

Torna su
AnconaToday è in caricamento