Conclusi i lavori di restyling, il primo novembre riapre il Palasport Badiali

La riapertura è stata annunciata ufficialmente nel corso di una conferenza stampa durante la quale sono intervenuti il sindaco Stefania Signorini e l’assessore allo Sport Marco Giacanella

Il Palasport Badiali riapre il primo novembre, con una cerimonia ufficiale fissata per le 17.30, dopo il restyling che ha interessato la pavimentazione: la posa del parquet che lo ha riportato all’aspetto degli anni Novanta. Oggi, 30 ottobre, la riapertura è stata annunciata ufficialmente nel corso di una conferenza stampa durante la quale sono intervenuti il sindaco Stefania Signorini e l’assessore allo Sport Marco Giacanella, il presidente della società Città di Falconara Marco Bramucci con la squadra di calcio a 5 femminile di serie A, guidata dalla capitano Sofia Luciani e dalla vice Benedetta De Angelis. Le ragazze, proprio nel giorno dell’inaugurazione, calcheranno il nuovo parquet per sfidare le avversarie del Flaminia Fano nel derby marchigiano di serie A. Tra gli intervenuti anche Tarcisio Pacetti, dirigente sportivo ai tempi d’oro della pallavolo falconarese, quando il Badiali era il tempio delle squadre più forti d’Italia.

«L’amministrazione comunale ha sempre creduto nello sport come valore – ha commentato il sindaco Stefania Signorini – e ora il Palasport Badiali è simbolo dell’attività sportiva a 360 gradi». «L’idea della ristrutturazione dell’immobile è nata dall’amministrazione precedente – ha aggiunto l’assessore allo Sport Marco Giacanella –, ha fatto parte del nostro programma elettorale e ora è un impegno mantenuto. Proseguiremo con la ristrutturazione delle facciate e degli spogliatoi lato Roccheggiani, interventi che saranno affidati attraverso un bando che uscirà entro l’anno». Sindaco e assessore hanno ringraziato il personale comunale per l’impegno e per il risultato raggiunto, oltre che la società affidataria Città di Falconara per i suggerimenti. Il presidente Bramucci ha ricordato l’importanza storica che lo sport ha sempre avuto a Falconara e quello che il PalaBadiali ha sempre avuto come ‘casa di tutti’. Commovente l’intervento di Tarcisio Pacetti: l’ex ds dell’Isea ha ricordato l’ultima volta in cui Gianfranco Badiali ha calpestato il parquet del palazzetto, che poi gli è stato intitolato. A prendere la parola anche le ragazze del Città di Falconara, felici di ‘tornare a casa’ per il derby di giovedì.

I lavori per il rifacimento della pavimentazione della principale struttura sportiva di Falconara erano stati consegnati venerdì 31 agosto e completati giovedì 25 ottobre, un intervento che rappresenta il primo tassello di una ristrutturazione più ampia. L’intervento è stato appaltato alla Adisport srl, che si è aggiudicata il bando di gara il primo agosto per un importo di 56.684 euro (con il 22,6 per cento di ribasso sulla base d’asta di 72.618 euro): ha permesso la posa di mille metri quadri di parquet per ripristinare il campo di gioco, in sostituzione della pavimentazione in taraflex, materiale sintetico riciclato che, con l’usura, era diventato non più idoneo all’utilizzo. Il nuovo parquet è adatto per ospitare allenamenti e competizioni di pallamano, basket, pallavolo, atletica e calcio a 5. Nella stagione agonistica 2018/19  ospiterà i campionati di categoria regionale e nazionale di calcio a 5: dalla serie A femminile alla serie C2 maschile, fino ai campionati regionali under 19 maschile e under 21 maschile e femminile. Al Badiali si disputeranno anche i campionati di pallamano di serie B, under 13 e 15 oltre agli allenamenti di atletica e quelli dei ragazzi del progetto ‘La rete del sollievo’.

Il Palasport Badiali è stato completato nel 1976, inaugurato nel mese di ottobre. E’ stato intitolato nel 1988 a Gianfranco Badiali, campione falconarese del volley scomparso a 26 anni proprio nell’88. A gennaio sono stati celebrati i 30 anni dalla scomparsa con una iniziativa per prevenire il melanoma, patologia che ha stroncato il giovane pallavolista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia fuori dalla galleria, pedone investito ed ucciso

  • Si fingono clienti, ma sono poliziotti: la squillo prende il cellulare e lo ingoia

  • Andava al circolo dagli amici, un furgone l'ha travolto: Gianni è morto così

  • L'auto sbanda e si ribalta, paura per madre e figlia: entrambe all'ospedale

  • Imprenditoria in lutto, un malore in bici gli è stato fatale: addio a Sandro Paradisi

  • Cocaina trovata dentro l'affettatrice, arrivano i sigilli: chiuso il bar della Baraccola

Torna su
AnconaToday è in caricamento