Lauretum, simulazioni di stati di emergenze sul territorio

Il progetto, giunto alla terza edizione, è stato promosso dal Comune di Loreto e dall’Aeronautica Militare

L'esercitazione

LORETO - Un esempio di senso civico e di sviluppo della consapevolezza della propria comunità: sono questi tra i principi e gli obiettivi che hanno delineato Lauretum, l’iniziativa che, giunta alla terza edizione, è stata promossa e organizzata dal Comune di Loreto e dall’Aeronautica Militare. La simulazione di un evento sismico di magnitudo 5.1, con epicentro tra Marcelli e Porto Recanati, è stato l’avvenimento centrale tenutosi il 10 maggio. Un lavoro sinergico che ha coinvolto tutti gli operatori statali a supporto della popolazione, con lo scopo di addestrare il personale dell’Aeronautica Militare ad affrontare un’eventuale emergenza sul territorio. 

L’evento ha rinnovato la collaborazione tra Aeronautica Militare-Centro di Formazione Aviation English (Cen.For.Av.En.) di Loreto, l’amministrazione comunale e la Protezione Civile cittadina. Fondamentale il sostegno della Croce Rossa Italiana, del Corpo dei Vigili del fuoco, dei Carabinieri, della Polizia Municipale di Loreto, della Prefettura di Ancona e infine sono stati coinvolti in prima persona i ragazzi dell’Istituto “EINSTEIN-NEBBIA”. “Si tratta di un appuntamento che sta diventando tradizione nel nostro territorio – ha spiegato il sindaco Paolo Niccoletti – e testimonia sia il valore della sinergia tra le maggiori realtà impegnate a tutelare la sicurezza dei cittadini sul territorio sia quello dell’educazione al senso civico che deve essere sempre presente in tutti, a partire dai più giovani. E’ importante infatti che anche le istituzioni, attraverso esempi concreti come Lauretum,  si preoccupino di formare e sostenere la partecipazione dei ragazzi alla vita della propria comunità, responsabilizzandoli e coinvolgendoli in iniziative come questa”.

Proprio il 10 maggio, simulando gli effetti del sisma, è stata prevista la richiesta di soccorso da parte del dirigente scolastico dell’Istituto “Einstein-Nebbia” con l’evacuazione degli studenti e la successiva ricerca e recupero dei dispersi. Per l’occasione il Cen.For.Av.En. ha svolto il ruolo di base logistica per l’allestimento di una postazione medica avanzata e come area di atterraggio di un HH-139 dell’83° gruppo del 15° Stormo di Cervia per l’evacuazione sanitaria d’emergenza.  L’evento si è aperto con una giornata informativa l’otto maggio presso l’Aula Magna dell’Istituto scolastico lauretano per la presentazione del “Piano di Emergenza Comunale e dei compiti istituzionali dei singoli organismi che hanno preso parte all’esercitazione e si concluderà il 14 maggio con un seminario, cui parteciperanno sempre gli studenti dell’Istituto, durante il quale saranno illustrati i momenti salienti dell’esercitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

  • Frontale tra due auto, paura per una giovane automobilista e strada chiusa

Torna su
AnconaToday è in caricamento