Aspio: in fuga dall'Abruzzo con il bottino, ladri arrestati

Avevano ripulito tre supermercati in Abruzzo ed erano pronti a fuggire in Bulgaria con la refurtiva e un'ingente somma di denaro da riciclare, probabilmente per conto di un'organizzazione criminale

Sono probabilmente i membri di una banda specializzata in furti nei supermercati i due cittadini bulgari arrestati ieri dai carabinieri di Osimo, R. K. G., 36 anni, e T. M. P., 35 anni, entrambi noti alle forze dell'ordine per reati specifici e già arrestati in Italia in passato.
La coppia è stata fermata bordo di una Fiat Punto azzurra con targa bulgara che aveva insospettito i carabinieri nel corso di un controllo nella frazione osimana dell’Aspio, nei pressi dello svincolo autostradale Ancona Sud-Osimo.

Arresto Aspio (2)-2-2La perquisizione del mezzo ha permesso di rinvenire due grossi borsoni in tela di colore scuro e dotati di sottofondo a scomparsa, custoditi nel vano bagagli dell’auto. All’interno dei due borsoni c'era ogni sorta di  prodotti di profumeria e cosmetici di bellezza firmati e di alto valore nonché prodotti vari di igiene femminile e maschile, per un valore complessivo di 10mila euro.
Inoltre i due erano in possesso di due biglietti navali validi per l’imbarco dal porto di Ancona per la Grecia e di diverse somme di denaro: più di mille euro; 2.910 dinari serbi e 302 Lev Bulgari.
Appariva chiaro che i due malviventi avrebbero dovuto raggiungere il porto di Ancona per potersi imbarcare per la Grecia e da lì poi raggiungere la Bulgaria dove avrebbero riciclato la refurtiva ed il denaro per conto di organizzazioni criminali locali.
          
Ulteriori indagini hanno permesso di scoprire che i due criminali erano in fuga dall'Abruzzo, dove avevano compiuto due furti presso il Supermercato “Conad” di Teramo e un altro presso il Supermercato “Gran Risparmio s.r.l.”. La coppia è attualmente in carcere a Montacuto, in attesa del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto, il centauro lotta tra la vita e la morte: si indaga sulle cause

  • Schianto sulla Cameranense, Giuliano è morto: ha donato gli organi

  • Il supermercato Tuodì chiude dopo 18 mesi dall'apertura: «Troppa concorrenza»

  • Schianto pauroso sulla Cameranense, tre i mezzi coinvolti: motociclista gravissimo

  • Investito da un'auto dopo essere uscito dal bar, è grave un uomo di 64 anni

  • Furgone travolto da un trattore, addio al "mago" del ferro: Gigi ha donato gli organi

Torna su
AnconaToday è in caricamento