Il traghetto salpa in ritardo, colpa di una ladra: beccata con un cellulare rubato

La ventenne l'aveva sottratto ad una barista in un'area di servizio: i carabinieri l'hanno rintracciata e denunciata prima che si imbarcasse

I carabinieri intervenuti al porto

Ruba un cellulare, ma viene rintracciata dai carabinieri al porto prima di salire sul traghetto. E' stata denunciata una ventenne di Spoleto, d’origine albanese: con la famiglia si era fermata giovedì pomeriggio al bar della Caffetteria, presso il distributore Esso, sulla Statale 16. Aveva approfittato della distrazione della barista per sottrarle lo smartphone proprio sotto il naso.

La derubata ha subito richiesto l’intervento dei carabinieri che sono arrivati sul posto con i militari della Tenenza di Falconara, guidati dal comandante Michele Ognissanti. Da una veloce ricognizione delle immagini estrapolate dal sistema di sorveglianza e sapendo che la famigliola era diretta in Albania (informazione captata dalla barista che aveva involontariamente ascoltato una battuta scambiata dai genitori intenti a cercare souvenir da portare nel proprio Paese), i carabinieri si sono così velocemente diretti presso la banchina del porto di Ancona dove - con il prezioso ausilio di personale della Polizia di Frontiere - hanno intercettato la ventenne in compagnia di mamma e papà, mentre stavano per imbarcarsi sul traghetto per Durazzo. 

La giovane è stata perquisita e a bordo dell’auto è stato rinvenuto il cellulare rubato, poi restituito alla proprietaria. La ragazza è stata denunciata per furto aggravato, poi è potuta partire con i genitori alla volta dell’Albania sul traghetto che, a causa dell’inconveniente, è salpato con un’ora di ritardo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane si toglie la vita lanciandosi contro un treno, disagi sulla tratta ferroviaria

  • Assiste all'esordio del figlio con l'Ascoli e poi si ricovera, la tenera lettera in ricordo di Roberto

  • Schianto terribile a Posatora, tenta di evitare un gatto e si ribalta: è grave

  • Vedere il figlio nel calcio professionistico, il sogno di papà Roberto si realizza prima di arrendersi alla malattia

  • Un male incurabile le ha spento il sorriso, la città piange Carla Fraboni

  • Perde il controllo, finisce fuori strada, si ribalta e resta in bilico sul muretto

Torna su
AnconaToday è in caricamento