Monsano, gestiva un laboratorio tessile clandestino: condannata una 54enne

Proprio mercoledì pomeriggio i militari della Stazione di Jesi hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione, arrestando la donna dopo che la sentenza riferita ai fatti è diventata definitiva

Laboratorio cinese - Credit Infophoto

I fatti risalgono al 2008, quando all’interno di un laboratorio tessile di Monsano i Carabinieri di Jesi scoprirono la presenza di numerosi lavoratori di origine cinese, molti dei quali, non solo senza permesso di soggiorno ma gravati di  provvedimenti di espulsione. La proprietaria, all’epoca 46enne, venne arrestata in flagranza di reato per favoreggiamento all’immigrazione clandestina in concorso con altra connazionale.

Proprio ieri pomeriggio i militari della Stazione di Jesi hanno dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Ancona, arrestando la cinese dopo che la sentenza riferita ai fatti di 6 anni fa è diventata definitiva. La donna dovrà scontare anni 3 e 28 giorni di reclusione. per questo la donna è stata accompagnata nel carcere femminile di Pesaro, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. All’epoca i Carabinieri seqeustrarono anche l'intero laboratorio clandestino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il lungomare sommerso da acqua e detriti, danni ingenti a ristoranti e stabilimenti

  • Scoppia una cisterna, uomo travolto dall'esplosione: tragedia sfiorata in azienda

  • Insetti, avanzi di cibo e dipendenti in nero, arrivano i carabinieri: il ristorante chiude

  • Oscar della pizza 2019, la miglior pizzeria delle Marche è Mezzometro

  • Caos in tabaccheria per un Gratta e Vinci, scoppia una lite: arrivano i carabinieri

  • Incidente davanti all'Uci Cinema, si schianta contro un autobus: poi il testacoda

Torna su
AnconaToday è in caricamento