Perseguitò l'ex amica fino a minacciarla di morte, torna in carcere Jurgen Mazzoni

Mazzoni è stato raggiunto dalla Polizia della Squadra Mobile e portato nel carcere di Fermo dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria

Jurgen Mazzoni, il 42enne senigalliese già in carcere per l'omicidio nel 2001 dell'ex moglie Maria Federica Gambardella e condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione per stalking ai danni di una sua ex amica, torna in carcere. Dopo la condanna i suoi avvocati erano riusciti a fargli ottenere gli arresti domiciliari, presentando il ricorso alla Corte d'Appello di Ancona. Mazzoni attualmente si trovava presso il Centro di riabilitazione dell'associazione San Cristoforo di Amandola, in provincia di Fermo. 

Il Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Ancona nei giorni scorsi ha presentato un nuovo ricorso al Tribunale di Ancona, Sezione Riesami e Appelli, ottenendone l’accoglimento della richiesta, ovvero la collocazione in carcere dell'uomo. Mazzoni è stato raggiunto dalla Polizia della Squadra Mobile e portato nel carcere di Fermo dove si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

  • Trattorie fuoriporta ad Ancona, le migliori 5 secondo il Gambero Rosso

  • Smettere di fumare: dieci consigli utili per uscire dalla dipendenza

  • Forno a microonde, i vantaggi e rischi per la salute: tutto quello che devi sapere

  • Notte delle stelle cadenti: come, dove e quando vedere la pioggia di Perseidi

I più letti della settimana

  • Sfugge al controllo della mamma, l'auto lo travolge: morto un bimbo di 9 anni

  • Il mostro ha vinto dopo 4 anni di lotta, Ilenia è morta: la giovane mamma lascia 2 bambini

  • Orrore in mare, il cadavere di un uomo riaffiora dall'acqua a un miglio dalla costa

  • Va al cimitero per pregare il figlio, poi viene travolta: Silvana muore a 64 anni

  • La sua moto travolta in autostrada, centauro morto dopo lo schianto

  • Annegata dopo un tuffo con l'amica, Sofia ha lottato ma non ce l'ha fatta

Torna su
AnconaToday è in caricamento