Jesi, lunedì 18 maggio scade la prima rata della TARI

L'Amministrazione comunale ha ricordato che entro lunedì 18 (cadendo di sabato la scadenza naturale prevista del 16 maggio) deve essere versata la prima rata della Tari dovuta al Comune di Jesi per l’anno 2015

L'Amministrazione comunale ha ricordato che entro lunedì 18 (cadendo di sabato la scadenza naturale prevista del 16 maggio) deve essere versata la prima rata della Tari dovuta al Comune di Jesi per l’anno 2015, pari al 50% del totale annuo. La seconda rata scadrà il 16 novembre. 

In alternativa, è facoltà dei contribuenti versare entrambe le rate in un’unica soluzione entro il 16 giugno prossimo, utilizzando sempre i due modelli inviati dall’Ufficio Tributi. I modelli di pagamento (F24) precompilati relativi ad entrambe le rate sono stati spediti all’indirizzo dei contribuenti. In caso di mancato recapito o smarrimento è possibile contattare l’Ufficio Tributi (info: 0731 538293-344-446-447), anche via e-mail (ufficio.tributi@comune.jesi.an.it), per ottenerne copia.

Sempre a proposito di tributi, l'Amministrazione ha ricordato che entro il 16 giugno deve essere versato l’acconto della Tasi per l’anno corrente. Il saldo andrà versato entro il 16 dicembre. In alternativa, è possibile versare il totale annuo in un’unica soluzione entro lo stesso 16 giugno. La Tasi va versata in autoliquidazione tramite il modello F24. Per il conteggio è sempre possibile rivolgersi a centri di assistenza fiscale o professionisti. In alternativa, l’Ufficio Tributi rende disponibili i modelli di pagamento precompilati o accedendo al servizio di “calcolo online” dell’imposta dal sito internet comunale, oppure recandosi allo sportello dedicato presso l’Ufficio Tributi a partire da lunedì prossimo. Il conteggio sarà effettuato solo con riferimento alla Tasi e sulla base della documentazione fornita dal contribuente, che resta responsabile del corretto adempimento tributario. Ci si dovrà presentare muniti di visura o di identificativi catastali aggiornati relativi a tutti gli immobili posseduti od occupati e di altra eventuale documentazione relativa a condizioni incidenti sulla quantificazione del tributo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 35 anni sotto gli occhi del fratello, tragedia nella baia: inutili i soccorsi

  • Precipita dal 5° piano della sua palazzina, gravissima una ragazza di 20 anni

  • Aggressione in piazza, donna tira varichina in faccia ad un passante: resta ustionato

  • Travolta mentre è in sella al suo scooter, grave una ragazza

  • Allarme formaldeide nelle classi, il sindaco ordina la chiusura del nuovo asilo

  • In sella alla moto si schianta contro un'auto, paura davanti alla scuola

Torna su
AnconaToday è in caricamento