Un nuovo sistema contro ogni contraffazione, intervista ad Andrea Pace

Continuano i nostri incontri con giovani anconetani che hanno saputo creare innovazione: abbiamo incontrato Andrea Pace, che insieme a Francesco Di Genova, ha ideato un metodo anti contraffazione

Andrea Pace

Immaginare un presente in cui qualsiasi cosa possa essere riconoscibile e identificabile con un clic. Fantascienza? Forse fino a ieri. Oggi c'è Younivocal. Che cos'è? Una nuova invenzione frutto dell'inventiva di due ragazzi anconetani: Andrea Pace, ingegnere informatico di 29 anni e Francesco Di Genova (nella foto in basso), milanese e trapiantato ad Ancona da più di 10 anni. Younivocal, ideato e brevettato nel novembre 2012, è un sistema che permette di riconoscere l'originalità di un prodotto commerciale, tramite un'applicazione ad hoc. Per fare ciò viene utilizzata la tecnologia “Nfc” e la firma digitale. In sostanza vengono generati dei certificati che vanno inseriti all'interno di etichette intelligenti, le quali a loro volta vengono applicate a dei prodotti commerciali. Il consumatore installa l'applicazione apposita nel proprio smartphone di ultima generazione e il gioco è fatto: in qualsiasi momento posso verificare l'originalità dell'oggetto che voglio acquistare. Insomma mi basta un telefonino per andare a fare shopping o spesa in tutta sicurezza. Uno strumento che è soprattutto di lotta alla contraffazione e che, oltre al certificato di originalità, garantisce all'acquirente tutta una serie di informazioni sul prodotto: tipo, modello, suggerimenti di abbinamento, provenienza, metodo di lavorazione. Ma non è facile taroccare Younivocal? Impossibile a sentir i loro programmatori dato che l'etichetta è saldamente collegata ad una serie di certificazioni pari a quella della firma digitale. C' è da dire che la tecnologia Nfc non è una novità. Ma mentre ad oggi si cerca di utilizzarla solo per i micro pagamenti tramite cellulare, l'idea innovativa di Pace e Di Genova è di sfruttare quella tecnologia per riconoscere un prodotto e la sua originalità. Al progetto stanno collaborando anche Elisa Antognini per la parte grafica e Alessandro Di Pietro per la parte commerciale. Un'invenzione che è valsa ai due giovani l'ingresso tra i primi 10 posti di “Changemakers for Expo 2015”: iniziativa che promuove dieci progetti di impresa ad alto valore sociale e ambientale creati da giovani talenti under 30, il cui slogan é “10 idee che cambino la vita a 10 milioni di persone”.Francesco Di Genova-3

Noi di Ancona Today abbiamo intervistato Andrea Pace.

Andrea si parla di un metodo anticontraffazione e per questo siete al Changemakers for Expo 2015 il cui slogan è “10 idee che cambino la vita a 10 milioni di persone”. Come potrebbe cambiare la vita delle persone il vostro prodotto?

“Pensiamo ai dati Censis presentati lo scorso ottobre sul mercato interno della contraffazione: quasi 2,5 miliardi di euro nell'abbigliamento. Più di 1,8 miliardi di euro nel comparto cd, dvd e software. Quasi 1,1 miliardi di euro nel settore alimentare. Cambia la vita dei nostri clienti diretti, ovvero le aziende, in quanto avrebbero dei maggiori ricavi dovuti alla lotta alla contraffazione, che porterebbero all’assunzione di più dipendenti. Per quanto riguarda i consumatori, ad esempio nel settore alimentare, si potrebbe andare all'estero con la certezza del prodotto da consumare. Avere quindi la certezza di mangiare vero Grana Padano all’estero o gustare la Lacrima di Morro d’Alba senza avere dubbi sulla sua provenienza. Si pensi alla contraffazione nell’abbigliamento. Il nostro principale settore è la moda, ma non sono da sottovalutare i mobilifici perché sembra che ci sia un alto livello di contraffazione di mobili nel triveneto come nel resto d’Italia”.

Quindi quando entreremo in un centro commerciale col vostro prodotto.

“Ci ritroviamo ad entrare in un centro commerciale o un outlet vicino casa, vedere l’occasione del capo firmato che ci interessa e se abbiamo un dubbio sulla sua originalità, avviciniamo il cellulare all’etichetta del prodotto e, in automatico, la nostra applicazione ci dirà se è originale, oltre a tutte le informazioni di un capo di abbigliamento: lavaggio, modello, taglia e soprattutto da dove viene”.

Brand Security-2

E se vengono rubati dei prodotti costosissimi con l’etichetta che certifica l'originalità?

L’azienda può revocare i certificati di firma digitale contenuti all’interno delle etichette dei prodotti rubati. A questo punto il consumatore, quando passerà il proprio telefono sull'etichetta del prodotto rubato, gli apparirà una segnalazione associata al reato. Il cliente avrebbe addirittura la possibilità di segnalare in forma anonima la propria posizione al brand”.

Insomma con un’invenzione del genere si potrebbe salvaguardare tutto il made in Italy?

“Non proprio perché se qualcuno vuole espressamente comprare il prodotto taroccato non ci possiamo fare niente. Con il nostro sistema però possiamo salvaguardare tutte quelle persone che intendono acquistare un prodotto originale in tantissimi settori del commercio e dell’artigianato. Dal settore alimentare all'abbigliamento, passando per l’artigianato locale e quant'altro. Pensiamo alle fiere. Pensare di poter andare in giro col cellulare e riconoscere tutti i prodotti in bancarella”.

E la tecnologia Qr-code? Non è simile?

“Il Qr-code è riproducibile con una semplice foto, cosa che è impossibile con le nostre etichette intelligenti”.

Da anconetano. A chi venderesti subito il tuo prodotto?

“Io adoro il vino. Sogno un giorno di andare in America o in un'altra qualsiasi parte del mondo e gustarmi un bel bicchiere di Rosso Conero grazie al nostro sistema. Quindi io venderei subito il mio Younivocal alle aziende vinicole anconetane che sono tantissime e troppo spesso all'estero contraffatte, con un conseguente danno per i nostri prodotti di eccellenza”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (24)

  • Avatar anonimo di BRAND SECURITY ORA YOUNIVOC
    BRAND SECURITY ORA YOUNIVOC

    Salve a tutti... siamo il team di Brand Security, vi vogliamo informare che il nostro nome è stato cambiato! Ora ci chiamiamo YOUNIVOCAL! per essere ancora più unici!!!

    • Avatar anonimo di BRAND SECURITY ORA YOUNIVOCAL
      BRAND SECURITY ORA YOUNIVOCAL

      MI RACCOMANDO...Segnatevi il nome... YOUNIVOCAL....

  • Avatar anonimo di andrea,francesco,elisa,alessandro
    andrea,francesco,elisa,alessandro

    Ringrazio a tutti per il tifo e i fantastici commenti.grazie,speriamo di non deludervi.

  • Avatar anonimo di GIULIO
    GIULIO

    bella idea, sarebbe da proporre all'associazione consumatori

  • Avatar anonimo di Giulia
    Giulia

    Io questi ragazzi li conosco!bravi!!lo sapevo che avreste progettato qualcosa di geniale! w i nerd!

    • Avatar anonimo di GIULIO
      GIULIO

      Scusa giulia sai come posso contattare questi ragazzi?

  • Avatar anonimo di Elena.A
    Elena.A

    Bellissima idea...complimenti...portate Ancona nel mondo e dimostrate che l'università delle Marche partorisce menti brillanti!farò il tifo per voi!

  • Avatar anonimo di Pino
    Pino

    Se ho ben capito funziona così. Mentre per mantenere l'autenticità di un documento lo firmi digitalmente, con questa idea  l'etichetta dell'oggetto di marca viene firmata digitalmente e ciò si può verificare in qualsiasi momento con il cellulare

  • Avatar anonimo di Mario
    Mario

    Potremmo smascherare, senza pietà, chi acquista e si veste con merce taroccata facendoci credere che sia originale. Andrea è anche l'autore del software gratuito per cellulari http://www.phone-alcoltest.it che serve per avere un'idea del proprio tasso alcolico prima di mettersi alla guida.

  • Avatar anonimo di Giorgio
    Giorgio

    Idea molto interessante. L'assoluta affidabilità della protezione unita all'uso con i telefoni cellulari ed al controllo remoto dei certificati, apre un mondo veramente nuovo. Penso, per esempio, all'applicazione sugli oggetti d'antiquariato e sulle opere d'arte. Oppure sugli oggetti preziosi come tappeti, gioielli, ecc. Tutto verificabile - all'istante - estraendo il proprio cellulare ed avvicinandolo all'oggetto.  GRANDE 

  • Avatar anonimo di Gianni
    Gianni

    Ma ragazzi avete pensato d'inserirla nelle scarpe?no perchè ho letto che l'industrie di scarpe subiscono un sacco di contraffazionee furti!inoltre ho visto che la Nike è il marchio più contraffatto al mondo!

  • Avatar anonimo di Italo
    Italo

    La contraffazione provoca un danno economico e/o un pericolo per il consumatore finale, connesso alla sicurezza intrinseca dei prodotti..quindi  considero lo strumento presentato in quest'articolo molto utile e spero venga preso in considerazione dallo Stato Italiano

    • Avatar anonimo di rebecca
      rebecca

      Hai ragione, inoltre bisogna considerare come la contraffazione provochi anche un danno sociale connesso allo sfruttamento dei soggetti deboli (disoccupati, extracomunitari...) costretti a un lavoro nero, senza copertura assicurativa e con evasioni contributive.

      • Avatar anonimo di simò del post
        simò del post

        beh questo succede anche con i prodotti originali (tanto x dire)

        • Avatar anonimo di rebecca
          rebecca

          Bè con le attuali regolamentazioni questo non dovrebbe accadere!quindi mi dispiace ma non sono d'accordo con te

      • Avatar anonimo di marco.ricca
        marco.ricca

        Avete entrambi ragione inoltre bisogna considerare come la contraffazione  determini un inganno ai danni dei consumatori!in quanto viene svilita la funzione tipica del marchio...cioè quella di garantire l'origine commerciale dei prodotti!! Quindi considero l'idea di questo gruppo molto molto utile e spero venga presa in considerazione!

  • Avatar anonimo di giannaR
    giannaR

    stupendo quindi quando comprerò gli omogenizzati per il mio bambino avrò informazioni certe!

  • Avatar anonimo di marica
    marica

    Fighissimo!quindi ci previene dalle SOLE!!!!!!!!

  • Avatar anonimo di riccardo
    riccardo

    Scusate ma questo prodotto renderebbe tutti i prodotti sicuri?ci sono marche che già lo usano?

  • Avatar anonimo di giorgio
    giorgio

    Ma questa è un idea geniale!PENSATA AI PRODOTTI ALIMENTARI!Un idea utilissima!

  • Avatar anonimo di elena
    elena

    Complimenti!finalmente un idea che aiuterà l'Italia e le Marche!grazie ragazzi!

  • Avatar anonimo di Giorgio
    Giorgio

    Bravi ragazzi!! finalmente riesco a leggere un articolo che esalta la mia città. ero stanco di furti, truffe, violenze e spaccio. una volta tanto sono fiero di essere anconetano

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Scarponi, oggi la camera ardente e domani i funerali: attese diverse migliaia di persone

  • Cronaca

    Inaugura il supermercato Conad, 50 nuovi assunti: giovedì il taglio del nastro

  • Cronaca

    Baldini, Paglia (SI) incontra i lavoratori in protesta: «Fare subito un nuovo collaudo»

  • Cronaca

    Sindacati, William Berrè riconfermato al vertice della Fns Cisl Marche

I più letti della settimana

  • Bazar della droga in casa, «ti manca solo l'ecstasy» e lui «se cercate meglio la trovate»

  • Incidente stradale, schianto fra due auto: un morto e un'anziana grave

  • Il saluto al cugino durante l'allenamento, poi gli ultimi cento metri di Michele Scarponi

  • Allarme bomba, evacuato parcheggio: in arrivo gli artificieri

  • In fila per Michele Scarponi, il padre: «Era un campione ma noi abbiamo perso un figlio»

  • Meningite, ricoverata una donna di 66 anni: scatta la profilassi

Torna su
AnconaToday è in caricamento