La Mancinelli su Inrca e Il Samaritano insieme per il nuovo centro Alzheimer

Sopralluogo del sindaco ricandidato nei locali che ospiteranno la struttura di prossima realizzazione grazie al contributo della Fondazione Cariverona

Ancona avrà presto un centro diurno per i malati di Alzheimer con disturbi severi, che s’integrerà con quello già esistente all’Inrca dedicato a pazienti in fase lieve o moderata e con i servizi di assistenza domiciliare messi a disposizione dal Comune di Ancona.

Questa mattina il sindaco Valeria Mancinelli, in corsa per il secondo mandato, ha effettuato un sopraluogo nei locali della Fondazione Il Samaritano presieduta da don Giancarlo Sbarbati, dove sta per sorgere la nuova struttura, nata da un progetto condiviso da Comune, Cooperativa Amore e Vita e Inrca e di prossima realizzazione grazie al contributo 640 mila euro stanziato dalla Fondazione  Cariverona. “Si tratta di un risultato importante per la città – afferma Mancinelli – perché il centro sarà in grado di offrire continuità assistenziale alle tante persone affette da questa patologia e supporto alle loro famiglie. La nuova struttura potrà essere realizzata grazie al finanziamento ottenuto partecipando a un bando. Ciò sta anche a significare come, in un momento in cui ci sono sempre meno risorse, sia stato premiato un progetto di qualità”.

Mancinelli sottolinea anche come il metodo della co -progettazione e della cooperazione con associazioni, onlus ed enti sia stato adottato sistematicamente in questi primi cinque anni di mandato, durante i quali sono stati realizzati, nel settore dei servizi sociali, progetti con circa 200 realtà del territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al sopralluogo erano presenti anche don Giancarlo Sbarbati, il direttore generale dell’Inrca Gianni Genga e l’assessore ai Servizi Sociali Emma Capogrossi, che ha evidenziato la partecipazione al progetto del personale di assistenza domiciliare per anziani del Comune. Gli operatori seguiranno un corso di formazione e saranno a disposizione dei malati e delle loro famiglie, per le quali sarà attivo anche un centro di ascolto in grado di fornire informazioni tempestive sui servizi esistenti e un supporto concreto a chi quotidianamente si prende cura del proprio caro.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'addio a Fiorella Scarponi, al funerale anche il marito. Le figlie: «Sei il sole che splende al mattino»

  • Crisi respiratoria fatale, addio Alessia: muore a 22 anni dopo 8 giorni di agonia

  • Scattano i controlli sulle spiagge, entra senza prenotazione e viene multato

  • Pauroso incidente tra 4 auto, 2 finiscono in un campo: ci sono dei feriti

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • Addio Matteo, fortissimo guerriero: in lacrime per il giovane consulente

Torna su
AnconaToday è in caricamento