Jesi: il torrente Cesola si tinge di bianco, denunciato il rappresentante legale di una cooperativa

I forestali, in collaborazione con i tecnici dell'ARPAM e in presenza del responsabile del depuratore della ditta, hanno prelevato di quattro campioni di acqua, rilevando valori fuori norma

L’acqua del Torrente Cesola di Jesi aveva chiaramente qualcosa di strano: non solo si era tinta di bianco, ma emanava anche un inconfondibile odore di latte. Non c’è voluto molto al personale del Comando Stazione Forestale di Jesi per individuare la causa di questo fenomeno: una latteria cooperativa del posto aveva infatti superato i limiti nel punto di immissione dello scarico dei reflui industriali dello stabilimento.

I forestali, in collaborazione con i tecnici dell’ARPAM e in  in presenza del responsabile del depuratore della ditta, hanno prelevato di quattro campioni di acqua: uno al pozzetto fiscale, uno all’uscita del tubo di scarico, uno dal torrente, a monte dello scarico e l’ultimo, sempre dal torrente, ma a valle dello scarico, redigendo appositi verbali.
Dalle risultanze degli esami si potuto accertare che, dei quattro campioni, quello prelevato nel pozzetto fiscale e quello prelevato all’uscita dello scarico presentavano valori elevati di solidi sospesi e altri indicatori fuori norma.

Sversamento Jesi 2-2Pertanto, avendo tali valori superato i limiti imposti dall’Autorizzazione Integrata Ambientale rilasciata alla latteria nel 2009 e rappresentando una mancata osservanza della prescrizioni previste dalla suddetta autorizzazione, è scattata la denuncia prevista dal Decreto Ambientale del 2006 a carico del rappresentante legale della cooperativa, un 43enne milanese.

“Sono ancora da accertare” ha aggiunto il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Ancona, “le cause accidentali o strutturali dell’avvenuto sversamento di reflui non depurati nel torrente, ma certamente l’impianto andrà rivisto o potenziato”.

Durante l’operazione sono stati effettuati anche rilievi fotografici, anch’essi trasmessi alla Procura della Repubblica di Ancona che si occupa del caso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crisi respiratoria fatale, addio Alessia: muore a 22 anni dopo 8 giorni di agonia

  • Il killer della porta accanto piantonato in ospedale, aggredì anche un uomo a sprangate

  • Schianto sulla strada per Portonovo, auto contro scooter: grave una donna

  • Positivo al Coronavirus con tosse e febbre, fermato in stazione: è passato per Ancona

  • Assunzioni al Comune di Ancona, 22 posti a concorso: domande dal 10 luglio

  • Addio Matteo, fortissimo guerriero: in lacrime per il giovane consulente

Torna su
AnconaToday è in caricamento